Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n. 27/2015

Postato il 9 Luglio 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dal 29 giugno al 5 luglio

#Emergenzialismo

Grecia, barconi, Isis: è orgia di panico tra disastri veri e invenzioni reali
Le dinamiche di panico generate dalle più recenti ondate di notizie (barconi, Grecia, Isis) è l’intreccio tra fatto reale ed invenzioni vere a creare delle vere e proprie ondate di terrore mai del tutto metabolizzate sui social network o nella microfisica dell’interazione sociale.

#Tortura #Salvini #Sap #Vespa

Tortura, la legge inutile e la tortura delle chiacchiere

Il dibattito sull’introduzione del reato di tortura nel codice penale si è “arricchito” di nuove voci (alcuni sindacati di polizia, Matteo Salvini, Bruno Vespa e in generale Il resto del Carlino) tutte contrarie al nuovo progetto di legge. Un progetto che pure, va ricordato, ha già avuto altri pareri, sempre critici ma originati da un punto di vista assai diverso. Infatti, il disegno di legge fin qui formulato porterebbe all’inserimento del reato come “fattispecie generica”, ossia eludendo lo spirito della normativa internazionale in materia, che vorrebbe invece individuarlo come specifico abuso commesso da funzionari dello Stato.

#Migranti

Il governo mette nei Cie anche i richiedenti asilo
Detenzione prevista se si ritiene che il migrante possa fuggire. La misura inserita nel decreto che attua due direttive europee in materia di accoglienza e protezione internazionale. Possibilità di trattenere i profughi negli hub regionali senza limiti di tempo e comunque fino al completamente dell’esame della domanda di asilo, ma anche di detenerli in un Centro di identificazione ed espulsione (Cie) per 12 mesi se si ritiene che esista un pericolo di fuga.

Inchiesta MortidiCIE
“Morti di CIE – Storie di ordinaria detenzione amministrativa” è un progetto d’inchiesta autonomo e indipendente che, attraverso il lavoro di studiosi ed esperti delle tematiche del diritto dell’immigrazione, sociologi, antropologi, fotografi, videomakers, giornalisti e grafici, tutti impegnati nell’attivismo per la tutela dei diritti umani, vuole raccontare e analizzare ogni singolo caso di decesso all’interno delle strutture di detenzione per migranti irregolari dal 1998 ad oggi.

Un appello dal Presidio Permanente NO Borders Ventimiglia
Sabato 20 Giugno migliaia di noi si sono ritrovati a Ventimiglia per sostenere la lotta dei migranti bloccati sugli scogli tra Italia e Francia.A due settimane di distanza, che cosa è cambiato?

#MaiConSalvini

Catanzaro: Cariche della polizia contro il Presidio #MaiConSalvini
A Catanzaro i manifestanti sono stati letteralmente presi d’assalto dalla Polizia che li ha caricati cercando di bloccarne l’avanzata verso il Palazzo della Provincia di Catanzaro dove, il parlamentare leghista stava presiedendo un convegno sulla sicurezza organizzato dal Sindacato Autonomo di Polizia.

#Antifà

Cremona, Are e Alberto liberi!
Il 26 giugno sono state modificate e commutate in obbligo di firma settimanale le misure di custodia cautelare di Are e Alberto, costretti agli arresti domiciliari dall’aprile scorso.

#NoTav #MisureCautelari

Torino: misure cautelari per uno studente No Tav
A un giovane militante No Tav torinese è stata notificata una misura cautelare (obbligo di dimora a Torino con rientro a casa notturno e in alcune fasce diurne) in relazione alla sua partecipazione ad alcune iniziative di lotta tenutesi all’interno del campeggio studentesco No Tav della scorsa estate.

#MalaPolizia

Roma: Un militare si finge poliziotto e stupra una ragazza. Tutti zitti?
E’ un militare di 31 anni in servizio presso l’Arsenale della Marina lo stupratore arrestato  per violenza sessuale aggravata, in relazione allo stupro di una minorenne avvenuto nei pressi di piazzale Clodio a Roma la notte tra il 29 e il 30 giugno.

Prostituzione, spaccio e quella “strana” sinergia tra fascisti e forze dell’ordine

Nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 giugno un’operazione di polizia ha portato ad arresti e denunce contro diverse persone per un giro di spaccio e prostituzione nel locale Juliette 96 della movida cremonese. Otto persone sono state arrestate: tra queste, oltre al titolare del locale e due parenti, si trovano anche due carabinieri. Dalle indagini preliminari emergerebbe che i due carabinieri, il maresciallo e vicecomandante della caserma di Vescovato e un appuntato della stessa stazione, si occupavano di portare la droga (soprattutto cocaina) ai titolari del locale e di monitorare l’operato delle forze dell’ordine nella previsione di eventuali controlli.

#Carcere



Ricordando Pianosa e l’Asinara… cosa furono le “carceri speciali”
“Ricordando Pianosa e l’Asinara” è un testo contenuto nel libro “Fuga dall’Assassino dei Sogni” di Carmelo Musumeci (prefazione di Erri De Luca). Il testo contiene un’appendice dove sono state raccolte alcune testimonianze su quello che è successo nei “Carceri speciali” delle isole di Pianosa e dell’Asinara agli inizi degli anni ’90.

#Appuntamenti

Forli 8 Luglio: Presidio Antifascista e contro le intimidazioni della Questura

Per non dimentiCARLO. Genova 18-19-20 Luglio 2015

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud