Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n.16/2015

Postato il 21 Aprile 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dal 13 al 19 Aprile 2015

#Migranti #Strage #FortezzaEuropa

Basta lacrime di coccodrillo, aprire un corridoio umanitario subito!
La più grande strage di migranti nel Mediterraneo. Con l’estate alle porte e le crisi in Siria, Libia e Iraq di cui non si vede la soluzione, le partenze come tutti sanno aumenteranno. C’è una sola soluzione: aprire un corridoio umanitario subito come chiesto da movimenti e associazioni.

#G8 #Genova2001 #Diaz #Malapolizia

«Questa polizia sa di fascismo»
Pubblichiamo l’intervista integrale rilasciata da Italo Di Sabato, coordinatore dell’Osservatorio sulla Repressione ad Attilio De Alberti del quotidiano on line “Lettera 43″

Fabio Tortosa, il poliziotto che si vanta delle torture alla Diaz
Uno status pubblico su Facebook dell’utente Fabio Tortosa, che dice di essere stato fra gli ottanta poliziotti entrati nella caserma Diaz all’epoca della “macelleria messicana”, ha fatto molto discutere.

Le Forze di Polizia non regolate sono come gli incubi e il sonno della ragione: generano mostri.
Gravi problemi nelle forze di polizia in Italia denunciano delle anomalie torbide nella nostra democrazia.
Ci sono due fatti gravi: uno esploso sui mass media ed è la posizione del poliziotto Tortosa sulla vicenda della Diaz, l’altro imploso con un muro di silenzio e riguarda un caso grave di corruzione interforze tra carabinieri e agenti di polizia penitenziaria.

Gilberto Caldarozzi denuncia baruda.net per diffamazione
Gilberto Caldarozzi, uno dei super poliziotti presenti a Genova nel 2001 ha presentato denucia per diffamazione a Carico di Valentina Perniciaro curatrice del blog baruda.net (Polvere da sparo)

#Tortura #41bis #Migranti

La legge beffa sulla tortura e le riforme “impossibili”
Possiamo già chiamarla legge beffa. All’indomani della clamorosa sentenza della Corte europea per i diritti dell’uomo sul caso Diaz, il parlamento  si appresta ad approvare un testo di legge sulla tortura che si discosta nei punti chiave dagli standard internazionali e dalle stesse indicazioni della Corte di Strasburgo.

Un paio di cose sulla tortura e i torturatori
Se vi siete persi il pessimo film “ACAB” troverete una parte della sceneggiatura nel post di tale Fabio Tortosa, poliziotto impiegato nel G8 di Genova 2001 e in chissà quante altre brillanti operazioni. Quelle righe molto cinematografiche, frutto di un abuso di visioni notturne dei vari “Milano violenta, la polizia spara”, sono state prontamente riprese da “Repubblica” e sono diventate un caso nazionale.

Tortura, migranti, paradossi
La Corte di Strasburgo ci chiede di introdurre il reato di tortura. E nel disegno di legge all’esame delle Camere si parla anche di immigrazione.

La tortura ora è reato… ma il 41bis non è tortura?
Dopo il plauso, con diversi toni espresso per salutare l’ingresso, seppur tardivo, del reato di tortura nel nostro ordinamento, la dovuta attenzione alla tutela dei diritti di ogni singolo cittadino ed il doveroso sguardo d’insieme delle disposizioni tanto codificate, quanto normative in genere, impone a noi, operatori di diritto, di interrogarci, con laica serenità, in punto alla coesistenza nel nostro sistema del neonato reato di tortura con il mantenimento e la frequente applicazione del regime custodiate disciplinato dall’art. 41 bis dell’ordinamento penitenziario. Regime (il 41 bis) al quale vengono indifferentemente sottoposti tanto i soggetti condannati in via definitiva, quanto chi soffre la carcerazione cautelare.

Diciamo NO anche alla Tortura “bianca” verso Nadia Lioce‏
E’ da 5 anni che Nadia Lioce è sottoposta nel carcere dell’Aquila al regime del 41bis, anche ulteriormente inasprito. Non è tortura una condizione d’isolamento continuo e totale?Non è tortura la condanna al silenzio?Non è tortura vivere per anni in una cella due metri per due, posta alla fine di un lungo tunnel sotterraneo, che si affaccia sul nulla?Non è tortura fare l’ora d’aria spesso da sola in una vasca di cemento grande tre metri per tre dove il sole non si vede mai?Non è tortura vietare anche di leggere, studiare, se non due libri al mese sottoposti a censura e quindi decisi dal carcere?

#Rom #Razzismo

Rom: da sempre perseguitati, davvero sono loro a non volersi integrare?
Sono l’ultima spiaggia del razzismo socialmente accettato: l’etnia contro la quale si può liberamente inveire, berciare qualunque insulto, proporre qualsiasi provvedimento repressivo senza incorrere nella censura dei media, anzi conquistando le luci della ribalta della Tv generalista (privata o anche, vergognosamente, pubblica) e mietendo il consenso di un popolo che ha dimenticato troppo facilmente la propria fama di maggior esportatore al mondo di straccioni e delinquenti

#15Ottobre2011 #Processi #Petizione

Rivendicare la libertà delle persone processate per il 15 ottobre 2011 per rilanciare le lotte e l’autorganizzazione
Sono passati tre anni e mezzo da quella giornata di rivolta che attraversò le vie centrali di Roma. Il 15 Ottobre 2011 è stata una giornata di mobilitazione internazionale, composta da manifestazioni con caratteristiche diverse che si sono tenute in oltre 900 città del mondo. A Roma è stata una giornata di lotta in cui tanta rabbia quotidianamente accumulata per la miseria cui il sistema di sfruttamento capitalista vorrebbe costringerci, si è riconosciuta, ritrovata in piazza, ed è esplosa.

Petizione: Complici e solidali con gli imputati del processo per i fatti del 15 ottobre 2011
AL FIANCO DI MAURO, DAVIDE E DEGLI IMPUTATI DEL PROCESSO PER I FATTI DEL 15 OTTOBRE 2011!  PERCHE’ LA DEMOCRAZIA NON E’ UN BLINDATO LANCIATO A TUTTA VELOCITÀ CONTRO IL DIRITTO DI MANIFESTAZIONE!

#Antirazzismo

Torino: La legge NON è uguale per tutti. Condannati 27 antirazzisti, nessuna archiviazione per “tenuità del fatto”.
Una storia sempre particolare quella dei processi  al tribunale di Torino, come quello di ieri contro 54 tra “autonomi e anarchici” per episodi diversi che risalgono al 2008-2009, manifestazioni contro le politiche sull’immigrazione, iniziative portate avanti da una variegata assemblea antirazzista.

#Carcere

Lettera di Mohamed dal carcere di Piacenza
Con questa lettera voglio farvi presente la mia storia di detenuto attualmente recluso nella C.C. di Piacenza,

#Appuntamenti

Festival “Resistenza E Resistenze”. Molfetta 19-26 Aprile 2015

Presentazione libro ” Capaci di intendere e di volere” – Pisa 23 aprile

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud