Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n. 15/2016

Postato il 19 Aprile 2016 | in Italia, Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

OsservatorioNews dall’ 11 al 17 aprile  2016

#Editoriale

Quanto odio per Doina, perché siamo diventati così?
C’è chi contro di lei chiede il ripristino della pena di morte Partiamo dai fatti di questi giorni.

Quel sorriso che li seppellirà
L’augurio che Doina Matei non molli ma continui a sorridere. Quel suo sorriso ci serve contro i fautori dell’odio. Perché un giorno li seppellirà.

Davigo numero uno dell’Anm, la favola del magistrato inflessibile
L’Anm mette in mostra (a termine) Davigo, ma lo scontro con la politica è cambiato. La magistratura nei comportamenti, al di là delle parole, non è unita, fa fatica a compattarsi. Ci sono inchieste che non si fanno, da Expo agli appalti dell’alta velocità, ci sono fascicoli (Sea)  che spariscono nei cassetti e ricompaiono quando indagare è ormai impossibile. Una parte delle toghe subisce il fascino della politica molto più che in passato.

#LotteSociali  #Processi #MisureCautelari

Napoli: Contestazione a Maria Elena Boschi. Violente cariche della polizia
il ministro Maria Elena Boschi è arrivata a Napoli per aprire la campagna elettorale del candidato del centrosinistra a sindaco della città, Valeria Valente. Ma  un centinaio circa di manifestanti, appartenenti ad alcune realtà sociali di sinistra di Napoli avevano contestato lei e il governo tentando di entrare all’interno della Stazione Marittima. Dapprima la polizia, presente in forze e in assetto antisommossa, ha cercato di bloccare il blitz sbarrando i cancelli d’ingresso alla Stazione Marittima, e poi ha caricato i manifestanti per impedirgli di avvicinarsi. Di fronte alla determinazione dei contestatori, che si sono riorganizzati ed hanno di nuovo tentato di rompere i cordoni, i celerini hanno realizzato una seconda carica più violenta della prima.

Firenze: tremila in piazza contro la repressione “Siamo tutti colpevoli di lottare”
“Se toccano uno, toccano tutti”. E’ questo lo spirito con cui tremila persone, sabato 9 aprile,  sono scese in piazza a sostegno degli 86 studenti e attivisti sotto processo per le mobilitazioni dell’Onda studentesca che, tra il 2008 e il 2011, si opponeva alla riforma Gelmini, ai tagli all’istruzione pubblica e all’aziendalizzazione delle Università

Per il giudice di Nola, gli operai Fca non hanno il diritto di opinione
Il tribunale di Nola conferma il licenziamento dei cinque operai che protestavano contro i suicidi in Fiat e sei anni di cassa integrazione con i soldi pubblici. “Secondo il giudice di Nola e Fca, gli operai non hanno il diritto di opinione”

#Malapolizia

Omicidio Uva: Tutti assolti. Per lo Stato Giuseppe si è “suicidato”
Colpo di spugna sulla verità a Varese. Tutti assolti i due carabinieri e i e i sei poliziotti dall’accusa di omicidio preterintenzionale e altri reati nel processo con al centro la morte di Giuseppe Uva

Caso Uva, la giurisprudenza che inventa il sequestro di persona lecito
La sentenza della Corte d’Assise di Varese a proposito della morte di Giuseppe Uva lascia interdetti.

Lucia Uva: «Dov’è la giustizia? la tortura ci accomuna all’Egitto»

Giuseppe Uva è morto dopo il trassferimento in caserma. La sorella: «I poliziotti assolti ci hanno riso in faccia». «Continueremo a lottare. E la verità alla fine verrà fuori: dovranno dirmi cosa è accaduto a Giuseppe»

#Antifascismo

Al Romics i fascisti e la satira non vanno d’accordo
Che i fascisti e la satira non andassero tanto d’accordo era un fatto risaputo. Che i fascisti del terzo millennio fossero soliti manifestare “il proprio dissenso” versando coca cola sopra uno stand di fumetti, un po’ meno.

Solidali con gli antifà riminesi
L’aumento della repressione contro le lotte sociali, così come per coloro che praticano l’antirazzismo e l’antifascismo (ormai non solo quello militante ma l’antifascismo in sé) è un fatto evidente, assiomatico della realtà che viviamo, in cui l’estrema destra cresce in tutta Europa e si costruiscono muri per tenere fuori i migranti.

#MIgranti #Razzismo #FortezzaEuropa

Fortezza Europa, da Idomeni al Brennero
Continua ad essere drammatica la situazione ai confini della fortezza Europa: sono iniziati i lavori per la costruzione di una barriera di 250 metri sul confine del Brennero, per contrastare e limitare, come spiega il capo della polizia tirolese, l’accesso dei migranti provenienti dall’Italia e diretti in Austria

Migranti: In Italia 10.000 profughi esclusi da sistema di accoglienza
In Italia almeno 10.000 tra richiedenti asilo e rifugiati vivono in insediamenti informali in condizioni di precarietà e marginalità , senza assistenza e istruzione, con scarso accesso alle cure mediche.

Idomeni: «La polizia macedone spara a altezza bambino» La denuncia di Msf
Bossoli di candelotti lacrimogeni sono stati trovati nell’erba davanti alla frontiera di Idomeni tra Grecia e Macedoni: sono le prove che la polizia di frontiera macedone, contrariamente a quanto continua a dire il governo di Skopje, domenica ha sparato contro un gruppo di migranti e richiedenti asilo

Catania: in corteo contro Frontex, chiediamo diritti e dignità per i migranti.
Contro l’apertura di una sede di Frontex nella città di Catania è scesa ieri in corteo quella parte della città antirazzista, meticcia e solidale, al grido di “Ma quale Frontex, ma quale sicurezza, noi non vogliamo nessuna Fortezza!”. Per ribadire ancora una volta che nessun essere umano è illegale.

#Emergenzialismo #StatoEccezione

Terrorismo e libertà personali. Chi ci protegge dagli abusi della polizia?
Un centinaio di pacifisti arrestati a Place de la Bourse a Bruxelles lo scorso 2 aprile. La Francia, ancora in Stato d’Emergenza, discrimina i musulmani. La Polizia, ritenuta inadeguata nelle operazioni anti-terrorismo, usa le maniere forti per limitare libertà personali e diritto a manifestare. E’ questa la protezione che vogliamo?

#Tortura

L’Italia chiede giustizia per Giulio Regeni ma non approva il reato di tortura
Nonostante una condanna della Corte Europea dei diritti umani l’Italia non si è ancora dotata di una legge sul reato di tortura.

Missili, satelliti e fucili italiani per i torturatori d’Egitto

L’Italia è l’unico paese dell’Unione europea che, dalla presa del potere del generale al-Sisi, ha inviato armi utilizzabili per la repressione interna nonostante la sospensione delle licenze di esportazione verso l’Egitto decretata nell’agosto del 2013 dal Consiglio dell’Unione europea

#Proibizionismo

La cultura della repressione
Le forze dell’ordine hanno fatto irruzione al Liceo “Piccolomini” di Siena. Hanno svolto un controllo antidroga facendo passare tra i banchi un pastore tedesco, poi sono andati via. A mani vuote, come si dice.

#Carcere #Opg

Carcere, basta con il populismo penale
Resistere alle sirene risorgenti del populismo penale che vedono nella centralità del carcere il proprio faro e la propria guida.

Torna in carcere per una foto su facebook
Doina Matei era stata condannata a 16 anni per l’omicidio di Vanessa Russo nel 2007. Era in semilibertà da qualche mese Dopo la pubblicazione degli scatti fotografici sul profilo Facebook di Doina, il giudice del tribunale di sorveglianza di Venezia le ha revocato la libertà vigilata.

22 anni in carcere da innocente finalmente risarcito
Sei milioni e mezzo di euro per ripagare 22 anni in carcere da innocente. Quaranta anni dopo essere finito in manette con un’accusa pesantissima – aver fatto parte del commando che ha ucciso due carabinieri ad “Alkamar”, piccola caserma in provincia di Trapani -, Giuseppe Gulotta si è visto riconoscere dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria un risarcimento per l’errore giudiziario che si è consumato sulle sue spalle, condannando il ministero dell’Economia e delle Finanze al pagamento di un maxi risarcimento.

Detenuto del carcere di Siano si deve laureare e il Magistrato di Sorveglianza rigetta richiesta

Claudio C. detenuto presso il carcere di Siano è entrato in sciopero della fame per far valere le proprie ragioni contro il rigetto del magistrato di sorveglianza della richiesta formulata dallo stesso per poter discutere la tesi di laurea in giurisprudenza presso l’Università Magna Grecia il prossimo 21 aprile.

Diario di un permesso di primavera
Carmelo Musumeci, in carcere dal 1991, ha ottenuto, per la prima volta dopo 25 anni, di trascorrere la Pasqua in famiglia

Il mito della chiusura dei manicomi
Attualmente in Italia gli OPG  sono sempre aperti,sono cinque e si trovano ad Aversa, Napoli, Barcellona Pozzo di Gotto, Montelupo Fiorentino, Reggio Emilia

#DalMondo

Parigi: Sgomberata Place de la République

La polizia ha sgomberato Place de la République, sede da 10 giorni delle discussioni e dello sviluppo del movimento Nuit Debouts, le notti in piedi contro la Loi travail, la mobilitazione contro la riforma del codice del lavoro che sta scuotendo la Francia.

Parigi: Place de la République rioccupata, cariche alla stazione di St. Lazare
Nel tardo pomeriggio di lunedì 11 aprile place de la République è rioccupata, prima da qualche centinaia di persone per poi raggiungere intorno alle 19 un migliaio di persone.La mobilitazione degli universitari si è unita a quella dei ferrovieri: alla stazione di St. Lazare lavoratori e studenti hanno cercato di occupare i binari ma sono stati caricati dalla Polizia.

Egitto: Giudici al servizio del regime
Il caotico sistema giudiziario egiziano contribuisce ad abusi e violazioni a danno non solo di dirigenti e militanti dei Fratelli musulmani ma anche di oppositori laici ed attivisti dei diritti umani

Egitto: Polizia contro i manifestanti, piazza Tahrir è off limits
Migliaia in strada contro il governo, le forze di sicurezza attaccano con gas e proiettili di gomma.

’ILO all’Egitto: “Fermare la repressione contro i sindacati indipendenti”
“Sdegno” e condanna anche per le responsabilità delle autorità egiziane nelle indagini sul caso di Giulio Regeni, che nelle sue ricerche si occupava di lotte sociali e sindacati

Egitto: resta in carcere il medico attivista per la salute dei prigionieri
Altri 45 giorni di detenzione per il giovane medico e attivista Taher Mokhtar e i suoi coinquilini per le accuse sul possesso di materiali anti-governativi.

Appello a sostegno delle famiglie degli arrestati e vittime di Cizre.
L’associazione profughi Goc Der di Istanbul ha inviato una richiesta urgente di aiuto per le famiglie degli arrestati, dei feriti e delle vittime della città di Cizre.

Atrocità turche sui civili a Nusaybin nel silenzio internazionale
Corrispondenza da compagni curdi siriani del cantone di Cizre, che documenta la drammatica situazione attraversata dalla popolazione di Nusaybin, città del sud-est turco da un mese sotto attacco da parte dell’esercito di Ankara.

Brasile: «Premi ai delatori e abusi di potere»

Nella guerra combattuta a colpi di titoli spettacolari della Tangentopoli locale, ha preso la parola l’avvocatura brasiliana che denuncia un assottigliamento pericoloso dei diritti della difesa.

Messico: La polizia attacca le comunità resistenti di Xochicuautla e San Salvador Atenco

Centinaia di poliziotti hanno fatto irruzione nel villaggio di San Francisco Xochicuautla, comunità resistente nel Estado de México, che da anni si batte contro la realizzazione di una autostrada che dovrebbe collegare la capitale dello stato, Toluca, con Naucalpan, uno dei sobborghi a nord di Città del Messico.

Bilbao, stanno coprendo il poliziotto che ha assassinato Pitu
“Chi ha sparato sa di aver sparato, chi gli stava vicino pure». A quattro anni dall’omicidio di Inigo Cabacas, Pitu, continua la lotta dei genitori contro l’archiviazione che potrebbe essere pronunciata a giugno.

Armi leggere e morti pesanti negli Usa
Il tema della diffusione delle armi leggere nel mondo, dati alla mano, risulta essere molto preoccupante e lo è ancora di più se si considera la situazione negli Stati Uniti.

#Appuntamenti

Presidio di solidarietà per le antimilitariste – 21 aprile 2016 Cagliari
25 aprile 1945-25 aprile 2016 La giornata delle Resistenze! La festa della Liberazione! Ieri, oggi, domani: Antifascisti Sempre!
Presidio davanti l’ambasciata turca – Roma 1 Maggio
Manifestazione No Muos – Niscemi 15 Maggio

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud