Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n. 11/2016

Postato il 23 Marzo 2016 | in Italia, Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dal 14 al 20 marzo 2016

#Editoriale

No Triv: perché votare SI al referendum del 17 aprile.
l’Osservatorio Repressione aderisce al SI al referendum abrogativo che consente le trivellazioni in mare.

Blu rivolta
Cancellando le sue opere, Blu ha risposto che la città appartiene anche e soprattutto agli artisti e ai soggetti anonimi che modificano l’estetica urbana indipendentemente dal profitto, dal potere e dalle burocrazie urbane

Uno scambio miserabile

C’è da vergognarsi di avere il passaporto dell’Unione europea. L’ accordo  tra Consiglio d’Europa e Turchia non ha nulla di umanitario.
#LotteSociali #MisureCautelari #NoTav #NoMuos #Sgomberi

Valsusa: Operazione dei carabinieri contro il movimento NoTav

In Valsusa un’operazione giudiziara da parte dei carabinieri contro diversi No Tav con la perquisizione anche della Credenza di Bussoleno e del presidio di Venaus (pare dispensando numerose minacce). Protagonisti di questa vicenda 8  attivisti No Tav del Comitato di Lotta Popolare di Bussoleno e degli NPA.

No Muos: appello alle associazioni per la costituzione di parte civile nel processo contro il Muos.
“Giorno 20 maggio si svolgerà presso il Tribunale di Caltagirone la prima udienza contro il Muos e le sette persone imputate per la sua costruzione. Facciamo appello a tutte le associazioni, niscemesi e non, comprese le associazioni portatrici di interessi diffusi, di costituirsi in giudizio per far sentire la voce di tutti

Torino, 6 studenti arrestati per aver cacciato fascisti e razzisti dall’Università

Nuova operazione di polizia  a Torino, che ha coinvolto 7 studenti universitari.

Bologna: Sgomberato lo sportello di Social Log. Cariche della polizia

E’ stato sgomberato  giovedì 17 marzo, dalla Polizia, su  ordine della Procura che ha disposto il sequestro preventivo, lo sportello di Social Log in via Masini, occupato due anni fa e luogo di autorganizzazione e sportello di ascolto per centinaia di persone e famiglie di Bologna.

#Antifascismo


38 anni fa Fausto e Iaio

Una delle spiegazioni sull’assassinio a Milano di due giovani di sinistra a pochi giorni dopo il rapimento Moro punta l’indice sui servizi segreti «deviati» che avrebbero usato un gruppo romano di neofascisti in armi come esecutori per provocare una reazione violenta.

#MIgranti #Razzismo

Fadi Mansour il rifugiato siriano che nessuno vuole. Da un anno detenuto in aeroporto

Dal 15 marzo 2015 Fadi Mansour è agli arresti allo scalo turco di Istanbul. Fuori, 2,7 milioni di connazionali che ora guardano a Ginevra. Ma il negoziato è in stallo

In Europa aumentano i casi di volontari processati o multati per aver aiutato rifugiati

I casi di cittadini europei arrestati, multati o processati per aver aiutato rifugiati in fuga dalla guerra in qualche modo si stanno moltiplicando.

#G8Genova2001

Genova G8: chiesta la radiazione dei medici responsabili delle torture a Bolzaneto.
Giacomo Toccafondi e Marilena Zaccardi: ecco i “medici torturatori” della caserma di Bolzaneto, responsabili delle violenze perpetrate al suo interno nel luglio 2001, durante i giorni del G8 di Genova. Una storia fatta di violenza, sofferenza, tortura.

#Carcere

Torturati risarciti, la Cedu dice no
La Corte europea dei diritti umani respinge la richiesta del governo Renzi di composizione amichevole nel caso dei due detenuti torturati nel carcere di Asti.

#DalMondo

Honduras, ucciso un altro ambientalista

Nell’Honduras delle multinazionali e del neoliberismo gradito agli Usa, è stato ammazzato un altro dirigente indigeno del Copinh. Papa Bergoglio chiede un’inchiesta indipendente Un altro grave omicidio di ambientalisti, in Honduras. A rimetterci la vita, questa volta è stato Nelson Garcia, 39 anni, dirigente del Consejo Civico de Organizaciones Populares e Indigenas de Honduras (Copinh).

America: proteste contro Trump, la polizia usa spray urticanti.
Lo scorso venerdì, Donald Trump avrebbe dovuto tenere il suo comizio a Chicago. Invece, per “ragioni di ordine pubblico” si è visto costretto a rimandarlo, affermando di aver preso questa scelta dopo essersi confrontato con la polizia. Anche se quest’ultima ha in seguito negato di essere stata coinvolta nella decisione.

Agenti francesi più violenti. E impuniti

Dossier di Acat France denuncia l’uso crescente della forza da parte delle forze dell’ordine. Sotto accusa la totale mancanza di trasparenza: così ottenere giustizia diventa un’impresa

Francia: La polizia fa irruzione nelle università occupate
Prosegue la lotta contro la Loi Travail, la legge sul lavoro francese contestata da decine di migliaia di studenti in tutta Francia.La polizia ha però fatto irruzione in Ateneo, il tutto senza la benchè minima autorizzazione,  grazie  con alla legge di emergenza in atto dopo gli attacchi di novembre che gli dà mano libera anche per questo tipo di interventi.E’ stato un vero e proprio massacro, con diversi studenti picchiati a sangue dai poliziotti che hanno dato vita ad una vera e propria caccia all’uomo all’interno dell’università.

#Appuntamenti

NO FRONTEX – Manifestazione euromediterranea – Catania 16 aprile.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud