Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n. 09/2015

Postato il 5 Marzo 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dal 23 febbraio al 1 Marzo 2015

SOSTIENI L’OSSERVATORIO
Campagna a sostegno dell’Osservatorio sulla Repressione

#Emergenzialismo #LeggiSpeciali #Terrorismo

Via libera al decreto “antiterrorismo”. Ecco in che cosa consiste
Il consiglio dei ministri ha dato via libera al decreto antiterrorismo, ma il testo ancora non è visionabile. Per ora possiamo affidarci alle parole del ministro degli interni Angelino Alfano, il guardasigilli Andrea Orlando e la ministra della difesa Roberta Pinotti che durante la conferenza stampa hanno presentato il decreto appena licenziato dal cdm.

“Qui chi non terrorizza si ammala di terrore”, il nuovo DL per contrastare il terrorismo (non solo internazionale)
Annunciato in una conferenza stampa dal Ministro Alfano, il nuovo DL emanato in apparente “emergenza” dopo i fatti di Parigi (Charlie Hebdo) ed il crescendo delle  “minacce dell’ISIS” che, stando a quanto riferisce l’ambasciatore egiziano, espongono a rischi anche l’Italia.

Bufale sull’Isis e aggressioni razziste: a chi conviene questo terrore?
Perché rilanciare bufale costanti sull’Isis? Perché spacciare per veri account che minacciano Roma parlando di torri pendenti di pizza?

#MaiConSalvini

#MaiConSalvini: Sgombero violento delle forze dell’ordine, cariche e fermi a Piazzale Flaminio

decine di attiviste e attivisti dei movimenti hanno occupato le navate della basilica di Santa Maria del Popolo e hanno raggiunto la cupola srotolando gli striscioni con su scritto MAI CON SALVINI, MAI CON RENZI, RESPINGIAMOLI. L’intervento delle forze dell’ordine è stato immediato e molto violento. Le persone sedute per terra, sono state trascinate fuori dalla basilica e si contano diversi feriti, portati via con le autoambulanze. Nel pomeriggio del 27 febbraio cariche, fermi e arresti a piazzale flaminio.

Il Messaggero fa terrorismo sulla manifestazione #MaiConSalvini del 28 febbraio a Roma
Molti giornali hanno soffiato sul fuoco alimentando timori contro i centri sociali per le iniziative avverse al raduno di Salvini a Roma

#NoTav

Manifestazione NoTav, il racconto dei compagni “sequestrati” da Trenitalia e polizia

il racconto di una  giornata di ordinaria repressione

NoTav: Nicoletta e Marisa assolte!
Terminato il processo a carico di Nicoletta Dosio e Marisa Mayer accusate di interruzione di pubblico esercizio (richiesta di oltre 4 mesi) a seguito della loro iniziativa di pretendere un colloquio con il sindaco di Chiomonte.

Se un poliziotto prende a calci un notav è solo concitazione e va archiviato
Un giovane No Tav, fermato dalla polizia il 19/07/2013, fu trascinato per metri fino all’interno del cantiere e una volta raggiunto un luogo tranquillo e distante dal luogo da loro definito dei “disordini” fu picchiato da diversi uomini della polizia. Ma la procura archivia.

#SorveglianzaSpeciale #MisureCautelari

Torino: “Sorveglianza Speciale” per otto compagni

Sono otto i compagni che la Procura di Torino vorrebbe sottoporre alla misura della Sorveglianza speciale

#BuonaScuola #Studenti

Roma: Contestano Renzi, docenti e sindacalisti finiscono in Questura
Un nutrito gruppo di insegnanti di ruolo e di precari si era dato appuntamento questa mattina in Piazza della Repubblica per contestare, da lontano visto il divieto della questura, il premier Renzi che a via Nazionale festeggiava il suo primo anno di governo parlando della scuola. Al termine del presidio la polizia presente in massa ha fermato i docenti e i sindacalisti presenti

Brescia: Cariche della polizia al corteo #Iononcisto. La buona scuola la facciamo noi!
Cariche di polizia a Brescia nei confronti degli studenti medi che volevano protestare in prefettura con la “buona scuola” del governo. Manganellate (come sempre rigorosamente in testa…) ordinate dal primo dirigente della polizia e funzionario di piazza Domenico Farinacci nei confronti degli studenti.

#G8Genova

G8Genova: “graziato” il medico-torturatore
Graziato. Si aspettavano tutti la radiazione, se l’è cavata con sei mesi di sospensione e a fine estate il “dottor mimetica” potrà tornare a fare il medico, in Italia e all’estero. L’Ordine dei medici di Genova ha salvato Giacomo Toccafondi, il medico che durante i giorni del G8 gestiva l’infermeria della caserma di Bolzaneto.

#DeliriSecuritari #Graffiti #StreetArt

Poesia sotto processo
Ivan Tresoldi, poeta di strada, è stato denunciato e dovrà comparire in Tribunale per il reato di imbrattamento. Pubblichiamo una sua lettera che risponde all’accusa

#Malapolizia

Desiglioli come Cucchi e Aldrovandi?

Dario Designoli il creatore di “Servellu.it”, lo scorso 26 gennaio, è stato trovato morto nella soffitta della sua abitazione. Sul decesso del 35enne vi sono alcuni elementi che insospettiscono anche la Procura della Repubblica di Imperia che ha deciso di aprire un’inchiesta con l’ipotesi di reato di “istigazione al suicidio”. Dario Desiglioli una vittima di Stato?

Migranti #Rom

La guerra e le sue prossime vittime
I migranti, in particolare i profughi di guerra come i siriani, o tutti i cristiani intrappolati in paesi dove spadroneggiano le milizie armate collegate all’ISIS, sono le vittime sacrificali di un gioco molto più grande di loro, persino delle loro tragedie personali e collettive.

La maledizione di Lampedusa
Come operatori di Mediterranean Hope, ormai residenti a Lampedusa da quasi un anno, notiamo come quei giornalisti che girano in questi giorni sull’isola facendo domande ai cittadini del tipo “hai paura dell’Isis?”, stiano dando un pessimo esempio d’informazione e stiano facendo molto male al tessuto economico di questa comunità, che certo non ha bisogno di altri allarmismi.

La legalità ottusa. Ancora blitz nei campi rom di Scampia
Mercoledì 18 febbraio, all’alba, un discreto numero di agenti in tenuta antisommossa, caschi e manganelli, secondo le testimonianze dei presenti e di alcuni brevi video che sono riusciti a girare con i telefonini, hanno fatto incursione nel campo rom di via Cupa Perillo a Scampia, almeno per la quarta volta nel giro di due mesi .

#Carcere #RapportoAmnesty #Salvini

Rapporto Amnesty “preoccupazione per situazione carceri italiane e migranti”
l Rapporto di Amnesty International 2014-2015 contiene un capitolo riguardante l’Italia. Al centro delle preoccupazioni di Amnesty International restano la perdurante assenza del reato di tortura nella legislazione nazionale, la discriminazione nei confronti delle comunità rom, la situazione nelle carceri e nei centri di detenzione per migranti irregolari e il mancato accertamento delle responsabilità per le morti in custodia, a seguito d’indagini lacunose e carenze nei procedimenti giudiziari.

Tutti in carcere e zero diritti… il vangelo secondo Matteo (Salvini)

Liste di proscrizione per chi esercita la sua professione di avvocato, anatemi contro ogni decreto definito a torto “svuota carcere”, attacchi contro la depenalizzazione per i reati minori, disprezzo per gli immigrati rinchiusi in carcere e la richiesta di rimandarli nei propri paesi di origine, leggi dure e più repressione.

Impiccati tra le sbarre
A volte penso che molti detenuti che in carcere si tolgono la vita forse scelgono di morire perché si sentono ancora vivi. E  forse, invece, alcuni rimangono vivi perché si sentono già morti o hanno già smesso di vivere.

#Appuntamenti

Diritto di resistenza e lotte sociali – quando la repressione è frutto di un ariete legale: il Codice Rocco –        Università degli Studi Salerno – 11 marzo 2005

Bologna – 11 marzo: tutti e tutte in piazza per Francesco. La memoria viva è la lotta d’oggi!

Dax resiste… 16 Marzo 2003 – 16 marzo 2016  Milano

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud