Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Newsletters Medicina Democratica

Postato il 3 Giugno 2019 | in Sicurezza sul lavoro | da

Da Medicina Democratica segreteria@medicinademocratica.org

***************

DIALOGO SU DUE MODI D’INTENDERE LA SCIENZA

6 maggio 2019

Facendo seguito all’ appello per una scienza al servizio della comunità:

https://www.sostenibilitaesalute.org/appello-per-una-scienza-al-servizio-della-comunita-la-responsabilita-della-politica

la Rete Sostenibilità e Salute ha voluto trasferire alcuni concetti in un breve testo di prosa dal titolo “Dialogo su due modi d’intendere la scienza”.

Quello che segue è un dialogo immaginato ai giorni nostri, fra medici, ma nei nomi dei personaggi si riconosce l’ambizioso riferimento al Dialogo dei Massimi Sistemi di Galileo.

Su temi molto differenti da quelli della fonte d’ispirazione, si vogliono evidenziare posizioni diverse in dialogo, in una condizione di apertura e scambio.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

L’INCENERITORE ACCAM DI BUSTO ARSIZIO NELLA BUFERA DELLA CORRUZIONE (E NON SOLO)

7 maggio 2019

Non siamo riusciti, con i Comitati, a chiuderlo entro i termini che si era data la stessa assemblea dei soci (i comuni tra altomilanese e basso varesotto) ovvero il 2021, hanno speso milioni di euro per riuscire ad abbassare le emissioni di ossidi di azoto entro i limiti della AIA (valori richiesti anni prima dai comitati e da Medicina Democratica) ed evitare la chiusura entro il 2018, hanno voluto ridargli vita con una previsione di chiusura al 2027 (e, ovviamente, oltre) motivandolo con la necessità di sanare gli enormi buchi di bilancio, sfidando anche la contrarietà di numerosi comuni (purtroppo non sufficienti, in termini di quote, per avere la maggioranza).

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

LA NATURA E’ UN CAMPO DI BATTAGLIA, RECENSIONE DI GIAN LUCA GARETTI

7 maggio 2019

Su gentile concessione dell’autore mettiamo a disposizione la recensione di Gian Luca Garetti del libro Razmig Keucheyan, La natura è un campo di battaglia, Ombre corte, 2019.

Delle disuguaglianze ci siamo già occupati in altri articoli apparsi su questa rivista, qui ci soffermeremo sul loro aspetto ambientale, seguendo La natura è un campo di battaglia, un libro del sociologo francese Razmig Keucheyan, recentemente tradotto in italiano. La qualità dell’aria, dell’acqua, del cibo, ha una precisa connotazione politica: è tanto più cattiva quanto più ci si trovi in fondo alla scala delle disuguaglianze economiche e sociali.

Come scrive Keucheyan “Questo significa che le nefaste conseguenze dello sviluppo capitalista non sono subite allo stesso modo e nella stessa misura da tutti i settori della popolazione”.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

INIZIATIVE ALLA CUAC (GALLARATE E VARESE) CON MEDICINA DEMOCRATICA

9 maggio 2019

Per chi è in zona siete invitati a queste iniziative di maggio

Mercoledì 22 maggio ore 20.30 proiezione del film documentario “I Vajont”.

L’Italia è attraversata da molti “Vajont”, ogni volta hanno un nome, un luogo e delle vittime diverse, ma le cause sono sempre le stesse: il profitto e la sete di potere.

Introduce Marco Caldiroli tecnico della prevenzione e presidente nazionale di Medicina Democratica

Mercoledì 29 maggio ore 20.30 proiezione del film documentario “Manfredonia” la Seveso del sud.

Gli effetti ambientali e sociali ancora attuali del rilascio di decine di tonnellate di arsenico.

Introduce Marco Caldiroli tecnico della prevenzione e presidente nazionale di Medicina Democratica

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

PILLOLE DI ETICHETTATURE E DINTORNI

9 maggio 2019

Medicina Democratica, Castellanza, con SPI CGIL e AUSER di Gallarate hanno organizzato due incontri divulgativi su aspetti di sicurezza.

Il primo incontro è stato dedicato alla etichettatura degli alimenti e delle sostanze pericolose.

Nella certezza di fare un’utile iniziativa, mettiamo a disposizione le slides presentate in questo primo incontro (come per i prossimi).

Le slides sull’etichettatura si possono scaricare all’indirizzo:

https://www.medicinademocratica.org/wp/wp-content/uploads/2019/05/slides-etichettatura.pdf

Il prossimo incontro sarà dedicato alla sicurezza “casalinga”.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

INVITO INCONTRO “SCIENZA E DOGMI” MILANO 22/05/19 VIA CELORIA, 2

13 maggio 2019

Estendiamo ai nostri soci e lettori della zona di Milano, l’invito del dottor Alberto Donzelli a partecipare alla iniziativa a cui aderisce anche Medicina Democratica “Scienza e dogmi”, che si terrà a Milano il 22/05/19 dalle 14:30 alle 18:00 presso l’Università degli Studi in via Celoria, 2.

Ecco l’invito a un evento di probabile interesse, cui ha aderito anche Medicina Democratica, all’interno di una serie di iniziative intraprese per salvaguardare spazi di dibattito scientifico, che possa anche discutere criticamente di paradigmi correnti, senza dover temere censure e più gravi conseguenze repressive.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

AL GOVERNO DEL CAMBIANIENTE

20 maggio 2019

Medicina Democratica aderisce alla sottostante lettera inviata al Governo da parte di molte delle associazioni che hanno partecipato alla manifestazione del 23 marzo a Roma.

LETTERA AL GOVERNO DEL NON CAMBIAMENTO

Onorevole Presidente e Vice presidenti,

Siamo alcuni dei movimenti, delle associazioni e delle persone che hanno percorso le strade di Roma il 23 marzo, portando ancora una volta in piazza proposte urgenti di cambiamento radicale per un Paese troppo lontano da obiettivi climatici e sociali anche solo accettabili.

Abbiamo sotto gli occhi il costante degrado umano e politico della classe dirigente passata e presente, e da voi oggi rappresentata ai massimi livelli, che si riflette sulla drammatica incapacità di progettare il futuro dell’Italia in un momento chiave del nostro vivere comune.

Mentre le emissioni globali continuano ad aumentare e poterle contenere senza cambiare i modelli attuali di produzione e consumo si rivela sempre più un’utopia, i leader mondiali non riescono ad accordarsi su regole comuni per invertire la traiettoria di uno sviluppo insostenibile.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

AGRICOLTURA SENZA PADRONI

20 maggio 2019

UN CIBO SANO, PULITO E GIUSTO, PER TUTTI

E-BOOK DI GIAN LUCA GARETTI

Invitiamo a scaricare e leggere l’e-book del nostro socio (e vicepresidente) fiorentino Gian Luca Garetti

Ecco l’indice.

Introduzione

Capitolo 1 L’agricoltura europea

Capitolo 2 Pesticidi e salute

Capitolo 3 Miscelopatie: salute a rischio per cocktail micidiali

Capitolo 4 Glifo… cosa?

Capitolo 5 Agenzie ambientali e conflitto di interesse

Capitolo 6 Glifosato

Capitolo 7 Perché i limiti di legge non tutelano la salute

Capitolo 8 Agricoltura e clima

Capitolo 9 I suoli ed il CO

Capitolo 10 Pesticidi e inquinamento dell’acqua

Capitolo 11 Florovivaismo

Capitolo 12 Dal primo biodistretto toscano al biodistretto come si-stema popolare

Capitolo 13 Mondeggi: fattoria senza padroni

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

IL NUMERO 5 DELLA RIVISTA WEB DI MEDICINA DEMOCRATICA APRILE 2019

20 maggio 2019

Ecco il numero 5 della rivista web di Medicina Democratica.

In questo numero:

Acna di Cengio, una storia da non dimenticare – Roberto Meneghini, Pier Giorgio Giacchino

L’incendio nel capannone Herambiente di Modena – Roberto Monfredini

Rifiuti da inceneritori utilizzati come sottofondi stradali? – Roberto Monfredini

Fenomeni migratori, globalizzazione e superamento delle identità nazionali – a cura di Maurizio Loschi e Sandra Vasè

Che succede a Domus Novas? – di Enzo Ferrara

La vicenda ILVA, riflessioni e proposte – di Fulvio Aurora

Inceneritore di Firenze, ultimo atto? – di Marco Caldiroli

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

SCIENZA E DOGMI

22 maggio 2019

Si è svolto oggi presso l’Università degli Studi di Milano un convegno sul tema “Scienza e Dogmi”.

Un documento, proposto da varie associazioni di area medica, ha sintetizzato concetti elaborati dai maggiori filosofi della scienza del XX secolo su cosa definisca la scienza e la distingua da pseudoscienze.

I proponenti ritengono che la scienza, libera da interessi e pressioni, possa risolvere i problemi, non in base a pregiudizi o esclusioni da parte degli scienziati numericamente prevalenti in un certo periodo, ma applicando con rigore il criterio della ricerca osservazionale e sperimentale e accettando sempre di rimettere in discussione o ampliare le precedenti conoscenze. Ciò trova anche riscontro nell’art. 33 della Costituzione (“L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento”), dove si implica che un dibattito fondato sul metodo scientifico non può essere soppresso, tanto meno da istanze privatistiche.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

AI RAGAZZI DEI FRIDAYS FOR FUTURE

22 maggio 2019

Non abbiamo avuto modo di aderire esplicitamente ma sicuramente concordiamo con la comunicazione sottostante e quindi la divulghiamo.

Siamo scesi insieme a voi nelle piazze del 15 marzo per il “Global strike for Future” perché finalmente una nuova generazione vuole prendere in mano i destini del pianeta. Ci siamo battuti, molti da lunghissimi anni, mossi dalle stesse vostre preoccupazioni, documentando e denunciando la devastazione di uno sviluppo fondato sulla spoliazione e il saccheggio delle risorse naturali. Contro il nuovo odioso colonialismo del landgrabbing, che attraverso i meccanismi della mera acquisizione di mercato priva intere popolazioni dei loro diritti, delle loro terre e delle loro acque senza dar loro nemmeno la possibilità di essere ascoltati o addirittura attraverso vere e proprie deportazioni.

Il consumo di risorse naturali ha assunto un ritmo sempre più vertiginoso. Il rapporto UNEP 2011 prevede entro il 2050 una triplicazione del consumo di minerali, idrocarburi, materiali da estrazione e biomasse rispetto alle attuali 16 tonnellate medie pro capite, con punte di 40 tonnellate rispetto alle 4 tonnellate pro capite dell’India; e quello dell’India è un consumo complessivo di poco inferiore a quello mondiale all’inizio del XX secolo. “Il consumo globale di risorse sta esplodendo” e “la prospettiva di molto più alti livelli di consumo di risorse è assai al di là di ciò che è verosimilmente sostenibile”. A questa crescita irrazionale e depauperante il pianeta vanno contrapposte, soprattutto nei Paesi ricchi, politiche di “disaccoppiamento” tra crescita economica e consumo di risorse, ben sapendo che “prosperità e benessere non dipendono dal consumare quantitativi sempre maggiori di risorse” e che “disaccoppiamento non vuol dire uno stop alla crescita, ma fare di più con meno”

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

Forum di discussione per contattarci discutere e proporre argomenti:

http://www.medicinademocratica.org/phpBB3

Aiuta Medicina Democratica Onlus devolvendo il tuo 5 per mille firmando nella tua dichiarazione dei redditi nel settore volontariato e indicando il codice fiscale 97349700159

Sito web:

www.medicinademocratica.org

Facebook:

www.facebook.com/MedicinaDemocratica

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Rosa Maria deve tornare immediatamente a scuola

Presidio di solidarietà giovedì  23 Maggio a partire dalle  ore 16:30 USP Pisa Via Pascoli, 8

Per info e adesioni: tel 050563083

cobas.scuola.pisa@gmail.com

Commenti recenti

    Tag Cloud