Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Newsletter Medicina Democratica

Postato il 10 Febbraio 2020 | in Sicurezza sul lavoro | da

Da Medicina Democratica segreteria@medicinademocratica.org

INDICE

– Solidarietà al movimento NoTAV e a Nicoletta Dosio

– Un allarme da Weapon Watch contro il traffico di armi tramite la nave saudita Bahri

– L’inceneritore che volle bruciarsi da sé

– Non abbassare la guardia mai: Manfredonia la catastrofe continuata

– Giustizia per gli esposti a sostanze pericolose: buone nuove da Vicenza, cattive nuove da Brescia/Mantova

– Arroganza vs Procedimento giudiziario: Eternit bis

– Epidemiologia della guerra infinita di Maurizio Marchi

– Comunicato stampa sul processo Eternit bis “filone Casale Monferrato”

– Save the date: 15/02/20 Livorno, a trent’anni dalla privatizzazione dei porti

– Uniti pretendiamo che il governo firmi il trattato che vieta le armi nucleari!

***************

Forum di discussione per contattarci discutere e proporre argomenti:

http://www.medicinademocratica.org/phpBB3

Aiuta Medicina Democratica Onlus devolvendo il tuo 5 per mille firmando nella tua dichiarazione dei redditi nel settore volontariato e indicando il codice fiscale 97349700159

Sito web:

www.medicinademocratica.org

Facebook:

www.facebook.com/MedicinaDemocratica

***************

SOLIDARIETA’ AL MOVIMENTO NOTAV E A NICOLETTA DOSIO

2 gennaio 2020

Comunicato stampa 31/12/19

Non è con la repressione e il carcere che si fermano i movimenti o si cancellano il diritto a manifestare.

Sono innumerevoli gli studi e le prese di posizione del movimento trentennale che è partito dalla Val Susa contro la costruzione (con gallerie in montagna) della linea TAV Torino Lione.

Un movimento popolare e un movimento scientifico che ha saputo contestare anche tecnicamente questa “grande opera”.

Come Medicina Democratica abbiamo organizzato due convegni al Politecnico di Torino e partecipato a diverse iniziative oltre ad avere pubblicato numerosi articoli sulla rivista sul tema per mostrare come l’opera che si vuole costruire sia inutile, dannosa e fondata su norme illegittime (la “legge obiettivo”) perché in contrasto (“in deroga”) con le leggi ambientali.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

UN ALLARME DA WEAPON WATCH CONTRO IL TRAFFICO DI ARMI TRAMITE LA NAVE SAUDITA BAHRI

13 gennaio 2020

Riceviamo e pubblichiamo.

Care e cari amici

L’osservatorio internazionali sul traffico di armi nei porti, (Weapon watch) segnala un nuovo giro di carico di armi dell’industria europea da parte della nave saudita Bahri Yanbu, come osservatorio cercheremo di farci dire dai porti nordeuropei (che da sei mesi non erano toccati dalle Bahri) che merci imbarcheranno.

Gli amici francesi stanno organizzando una protesta a Cherbourg, che ospita anche un’importante base militare,

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

L’INCENERITORE CHE VOLLE BRUCIARSI DA SE’

14 gennaio 14 2020

Abbiamo più volte parlato dell’inceneritore ACCAM di Busto Arsizio per diversi motivi, in particolare perché al centro di una campagna delle associazioni locali che era riuscita qualche anno fa a convincere una quota sufficiente dei “proprietari” (i Comuni) a procedere al suo spegnimento entro una data “decente” (prima dicembre 2017 poi dicembre 2019).

Anche il Piano regionale rifiuti della Lombardia lo aveva messo tra gli “eliminabili” per la sua intrinseca obsolescenza.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

NON ABBASSARE LA GUARDIA. MAI. MANFREDONIA LA CATASTROFE CONTINUATA

19 gennaio 2020

E’ disponibile per i soci e i simpatizzanti di Medicina Democratica il libro con film (NB scaricabile da web seguendo le indicazioni nella terza di copertina), Edizionibepress.

E’ possibile ricevere una copia per posta con una sottoscrizione di 10,00 euro mediante bonifico IBAN: IT31D0503401708000000018273 (Banco BPM) oppure bollettino postale : 1016620211 intestato a Medicina Democratica Onlus, via dei Carracci 2, 20149 Milano indicando nella causale Manfredonia, e il proprio indirizzo.

Buona lettura e buona visione.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

GIUSTIZIA PER GLI ESPOSTI A SOSTANZE PERICOLOSE: BUONE NUOVE DA VICENZA, CATTIVE NUOVE DA BRESCIA/MANTOVA

22 gennaio 2020

Il 20/01/20 il GIP del Tribunale di Vicenza ha accolto la costituzione di parte civile di Medicina Democratica nel processo contro la Miteni che si sta aprendo (estesa contaminazione in Veneto delle falde acquifere da PFAS, esposizione, malattia e morte per lavoratori e cittadini esposti loro malgrado). E’ una buona notizia che permetterà a Medicina Democratica (anche in sede giudiziaria) di fornire un contributo per ottenere giustizia per l’inquinamento decennale dovuto alle diverse proprietà che si sono succedute così come fatto nel caso simile degli impianti Solvay di Spinetta Marengo.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

ARROGANZA VS PROCEDIMENTO GIUDIZIARIO: ETERNIT BIS

24 gennaio 2020

Il sig. Stephan Schmidheiny (Eternit) ha perso l’occasione per starsene zitto e difendersi nei luoghi deputati e oggi è stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Vercelli per uno dei “tronconi” con cui il procedimento eternit bis è stato suddiviso dopo il primo procedimento concluso con la prescrizione.

Si tratta di quello relativo all’insediamento eternit di Casale Monferrato (392 deceduti).

Ora è stato rinviato a giudizio per omicidio volontario davanti alla Corte d’Assise di Novara. La prima udienza sarà il 27 novembre. Il giudice ha accolto l’impostazione dei pubblici ministeri Roberta Brera, Francesco Alvino e Gianfranco Colace, che avevano indicato come imputazione l’omicidio volontario: in questo modo il processo potrà continuare e sfuma la prescrizione.

Medicina Democratica è parte civile anche in questo processo e perseguirà l’obiettivo di dare giustizia alle vittime con il riconoscimento delle responsabilità dei vertici Eternit.

***************

EPIDEMIOLOGIA DELLA GUERRA INFINITA DI MAURIZIO MARCHI

25 gennaio 2020

Recensione di Laura Tussi

“Epidemiologia della guerra infinita” giugno 2019

82 conflitti in tempi “di pace” tra il 1945 e il 2015 con 24 milioni di morti diretti più almeno altrettanti per carestie, epidemie, esodi forzati di massa (profughi), inquinamento di immensi territori, 600 pagine

Il libro “Epidemiologia della guerra infinita. 82 conflitti tra il 1945 e il 2015” dello scrittore Maurizio Marchi è realizzato con l’intento e con la volontà di abolire le guerre ovunque vengano innescate dall’apparato, sistema e complesso industriale, militare e fossile e di disvelare la mitologia guerrafondaia e la politica del riarmo che la NATO propugna in quanto istituzione che, come millanta il potere e come vantano in maniera infondata i poteri forti, avrebbe garantito la pace dopo la seconda guerra mondiale fino ai giorni attuali.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

COMUNICATO STAMPA SUL PROCESSO ETERNIT BIS “FILONE CASALE MONFERRATO”

25 gennaio 2020

Milano, 25 gennaio 2020

COMUNICATO STAMPA

Con il rinvio a giudizio per omicidio plurimo doloso dell’ex padrone Eternit di Casale Monferrato, Stephan Schmidheiny, “rinasce la speranza” di giustizia per le 392 vittime di Casale Monferrato.

Si apre una nuova pagina nella storia infinita dei processi per le morti di amianto in Italia.

“Con il rinvio a giudizio per omicidio plurimo doloso di Stephan Schmidheiny finalmente “rinasce la speranza” di giustizia per le centinaia di vittime dell’Eternit di Casale Monferrato e per i loro familiari: una decisione del GUP ott. Fabrizio Filice, che ci auguriamo, duri nel tempo, attraverso i diversi gradi di giudizio, e arrivi fino alla Corte di Cassazione!”

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

SAVE THE DATE: 15/02/20 LIVORNO, A TRENT’ANNI DALLA PRIVATIZZAZIONE DEI PORTI

31 gennaio 2020

sabato 15 febbraio, ore 15.00

Sala Ferretti

Fortezza Vecchia

Livorno

Assemblea dibattito su lavoro e sicurezza a trent’anni dalla privatizzazione dei porti.

Con:

Giovanni Puccini – ex consigliere compagnia portuali

Massimo Mazza – RSU USB ALP

Silvano Cacciari – Redazione Codice Rosso

Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali di Genova

Marco Spezia – Medicina Democratica

Coordinamento Mare e Porti USB Trieste

Luca Raugei – USN ALP Livorno

Giacomo Marchetti – Redazione Contropiano

Graziano Branchetti – ex facchino, licenziato per le denunce a tutela dell’ambiente

Ceraolo Giovanni – USB Livorno

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

UNITI PRETENDIAMO CHE IL GOVERNO FIRMI IL TRATTATO CHE VIETA LE ARMI NUCLEARI!

3 febbraio 2020 –

Uniti pretendiamo che il governo firmi il Trattato che vieta le armi nucleari!

Angelo Baracca, Marinella Correggia, Giovanna Pagani

Si accumulano segnali e analisi, anche autorevoli, che lanciano l’allarme che il rischio dell’uso delle armi nucleari, o di una vera guerra nucleare, sta aumentando in modo sempre più minaccioso. Non sembra che in Italia il grosso dell’opinione pubblica percepisca questa minaccia (che peraltro gli organi di dis-informazione occultano), distratto da beghe nazionali o fobie securitarie o negazioniste. Assai più grave il fatto che sembra che la variegata, e spesso divisa, galassia pacifista non riesca a trovare le forme e i canali idonei, per trasmettere informazioni adeguate su questo rischio, tali da mobilitare le persone.

Leggi tutto all’indirizzo:

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

I COBAS della Scuola aderiscono
allo sciopero di
venerdì 14 Febbraio

Tag Cloud