Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Newsletter Medicina Democratica

Postato il 30 Ottobre 2019 | in Sicurezza sul lavoro | da

Da Medicina Democratica segreteria@medicinademocratica.org

***************

Forum di discussione per contattarci discutere e proporre argomenti:

http://www.medicinademocratica.org/phpBB3

Aiuta Medicina Democratica Onlus devolvendo il tuo 5 per mille firmando nella tua dichiarazione dei redditi nel settore volontariato e indicando il codice fiscale 97349700159

Sito web:

www.medicinademocratica.org

Facebook:

www.facebook.com/MedicinaDemocratica

***************

INFORTUNI SUL LAVORO E RUOLO INADEGUATO E IN PARTE IMPROPRIO DI INAIL

18 settembre 2019

COMUNICATO STAMPA

Aumentano i morti sul lavoro e le malattie professionali, ma all’INAIL aumentano gli utili. Qualcosa non torna? Quale deve essere il ruolo dell’INAIL? Medicina Democratica e l’Associazione Italiana Esposti Amianto chiedono che si attui un piano strategico di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, garantendo sicurezza e vigilanza nei luoghi di lavoro e giuste sanzioni.

Il gravissimo incidente sul lavoro di Arena Po, dei giorni scorsi, nel quale hanno perso la vita 4 persone, ha purtroppo, riacceso l’attenzione sullo stillicidio insostenibile dei morti sul lavoro in Italia: una media di 3,3 al giorno, compresi ferie e festivi, con un aumento del 6% nel 2018 e del 2% nei primi 7 mesi del 2019, secondo gli Open Data dell’INAIL. Un bilancio assurdo e inaccettabile, per cui occorre rapidamente capire se davvero si sta facendo tutto il necessario per prevenire tragedie simili e per sostenere le vittime di infortuni e dei loro familiari”, è quanto denunciano Medicina Democratica e l’Associazione Italiana Esposti Amianto.

Leggi tutto all’indirizzo

***************

CONTRO IL CAPITALISMO PER SALVARE IL CLIMA (E NOI STESSI)

26 settembre 2019

Proponiamo, per gentile concessione di “La città invisibile” un intervento del vicepresidente di Medicina Democratica Gian Luca Garetti.

CONTRO IL CAPITALISMO PER SALVARE IL CLIMA

“Siamo cresciuti bombardati dal messaggio che non c’è un’alternativa al sistema merdoso che sta destabilizzando il pianeta e ammassando immense ricchezze là in cima”.

Questo brano e il titolo dell’articolo, sono tratti dall’ultimo libro di Naomi Klein, Il mondo in fiamme, edito da Feltrinelli

Un libro molto interessante, composto da lunghi reportage, momenti di riflessione, e discorsi tenuti e scritti nell’arco dell’ultimo decennio, dalla pluripremiata reporter e scrittrice militante del movimento globale per il clima.

La prospettiva della Klein, è anglosferica, cioè più centrata agli USA (terzo produttore di gas serra pro capite al mondo, nel 2014), alla Gran Bretagna, al Canada (maggiore produttore mondiale di gas serra pro capite nel mondo, nel 2014), all’Australia (secondo produttore mondiale di gas serra, nel 2014), ma è molto utile, per riparlare di emergenza climatica, ma anche di disuguaglianze economiche, di grandi opere.

Leggi tutto all’indirizzo

***************

UN NUOVO MO(N)DO DI FARE SALUTE, BOLOGNA 11 OTTOBRE 2019 ORE 18

27 settembre 2019

Siamo lieti di potervi annunciare la prima presentazione nazionale del nostro libro:

“Un nuovo mo(n)do di fare salute. Le proposte della Rete Sostenibilità e Salute”. Edizioni Celid.

Saranno presenti:

Jean-Louis Aillon, Matteo Bessone, Chiara Bodini (curatori)

Patrizia Gentilini (autrice, ISDE Medici per l’ambiente)

Autori e autrici del volume

Conduce:

Giuditta Pellegrini (giornalista ambientale e fotografa per Terra Nuova e Il Manifesto)

Venerdì 11 Ottobre, ore 18.00

presso Venti Pietre, Via Marzabotto 2, Bologna

Per info e contatti

chiara@phmovement.org

328 75 54 698

Nel frattempo, è possibile scaricare gratuitamente l’introduzione redatta dai curatori e il capitolo 14, “Una riforma strutturale per la sanità: pagare la salute, non la malattia, allineare le convenienze dei diversi attori all’etica e alla salute della comunità e dei cittadini” di Alberto Donzelli in questo sito (http://www.celid.it/scheda-libro?aaref=1298).

Leggi tutto all’indirizzo

***************

DA MEDICINA DEMOCRATICA

Da Medicina Democratica segreteria@medicinademocratica.org

PROSSIME INIZIATIVE

—————

LUNEDI’ 21 0TT0BRE 2019 ORE 21.00

Sesto San Giovanni (MI), Centro Sociale Autogestito Silvia Baldina via Forlì 15

Incontro sul progetto di impianto di incenerimento fanghi da depurazione (visto che non possono essere utilizzati in agricoltura…).

—————

SABATO 26 OTTOBRE 2019 ORE 20.30

Venegono Superiore (VA), Castello dei Missionari Comboniani via delle Missioni 12

Presentazione del libro “Epidemiologia della guerra infinita” di Maurizio Marchi e delle lotte dei portuali di Genova contro le navi saudite adibite al traffico di armi.

—————

MARTEDI’ 29 OTTOBRE 2019,

Firenze, Libreria La Citè Borgo San Frediano Rosso 20

Presentazione del libro di Giulia Malavasi: “Manfredonia. Storia di una catastrofe continuata” sulla “Seveso del Sud”, per non dimenticare e continuare ad agire oggi.

Un dialogo su ambiente, lavoro, partecipazione.

C’era una volta a Manfredonia il IV petrolchimico italiano: la storia di una catastrofe, di un grande ricatto occupazionale, di una tenace lotta popolare in difesa della salute e dell’ambiente.

—————

VENERDI’ 1° NOVEMBRE 2019 ORE 20.45

Castano Primo (MI), Auditorium Paccagnini piazza XXV Aprile

Ingresso a offerta libera

Proiezione (prima nazionale) del film documentario “Un coperchio sul sole” sul crimine ambientale di Fukushima.

***************

CHI LA DURA LA VINCE, DOPO 19 ANNI RICONOSCIUTO UN INFORTUNIO SUL LAVORO “TAV”

20 settembre 2019

Roma, 19 settembre 2019

COMUNICATO STAMPA

19 anni per veder riconosciuto un infortunio in itinere per il lavoro e l’invalidità al 50%, con il diritto alla relativa rendita INAIL: è quanto stabilito per il lavoratore sindacalista Aldo Laino, dalla Corte d’Appello di Catanzaro, in 4 Grado di Giudizio.

Condannata l’INAIL al pagamento delle spese processuali.

Soddisfazione di Medicina Democratica e della Associazione Italiana Esposti Amianto per una sentenza che farà giurisprudenza e che rafforza la richiesta di una ridefinizione dell’Ente.

Arriva dopo ben 19 anni la giustizia per Aldo Laino, lavoratore escavatorista del CAVET, da Tortora (CS), in servizio sul TAV.

Dopo una infinita trafila burocratica e giudiziaria, con 4 gradi di giudizio, finalmente con sentenza definitiva la Corte d’Appello di Catanzaro gli riconosce l’inabilità del 50%, con relativa rendita, a far data dal 23 aprile 2001, per l’infortunio in itinere accaduto il 6 giugno 2000 e condanna l’INAIL a pagare le spese processuali per € 5.300, complessivi.

Leggi tutto all’indirizzo

***************

UNA BUONA NOTIZIA NO TRIV TRA PIEMONTE E LOMBARDIA

13 ottobre 2019

La Stampa ha pubblicato la notizia della cancellazione del Progetto Cascina Alberto, cioè la rinuncia di pochi giorni fa da parte di Shell ad effettuare i sondaggi sulla presenza di gas o petrolio in 78 Comuni delle province di Novara, Vercelli, Varese, ciò non avviene per caso o improvvisamente.

Avviene dopo anni di resistenza dei cittadini di Carpignano Sesia al precedente Progetto Carisio, resistenza conclusasi con la definitiva cancellazione di questo Progetto.

Questa esperienza dei carpignanesi ha educato negli anni i cittadini e le amministrazioni di molti Comuni piemontesi e non solo, ha insegnato che le trivellazioni petrolifere o anche i sondaggi preliminari sono incompatibili con la salute dei residenti, con le produzioni agricole e il turismo, con la sicurezza delle falde acquifere sotterranee e perfino con l’integrità dei monumenti storici locali.

Intorno a questa preziosa esperienza di Carpignano si sono aggregati nel 2013 diversi Comitati e Associazioni nella rete di COOR.DI.TE. (Coordinamento Difesa Territorio), per la difesa del territorio del Nord- Est del Piemonte da altre forme di minaccia all’ ambiente: cave, discariche, nuovi inceneritori, riutilizzo improprio dei rifiuti, cementificazione dei terreni agricoli, taglio ingiustificato dei boschi.

Leggi tutto all’indirizzo

***************

CAFFARO BRESCIA: LA STORIA INFINITA E APPROSSIMATIVA DELLE NECESSARIE BONIFICHE

16 ottobre 2019

Ritorna agli onori della cronaca la vicenda Caffaro a causa della moria di gatti per esposizione a mercurio in aree ex industriali abbandonate e dei rilasci di cromo esavalente in area utilizzata all’interno del sito industriale.

Se faticosamente la procedura di individuazione di un progetto di bonifico degno di questo nome per le ex aree industriali cammina lentamente, nulla si muove per le aree esterne contaminate (parchi, residenze, aree agricole).

Su quest’ultimo aspetto, anche alla luce delle ultime norme in materia (limiti di soglia di contaminazione per le aree ad uso agricolo), è stata organizzata oggi una conferenza stampa in cui illustrare i contenuti della nota qui scaricabile.

Leggi tutto all’indirizzo

***************

QUADERNI PER PENSARE: LA CRISI CLIMATICA

12 ottobre 2019

Dopo il quaderno sui migranti diverse associazioni dell’altomilanese, tra cui Medicina Democratica, hanno realizzato un quaderno sulla crisi climatica.

Interventi di Oreste Magni (Ecoistituto della Valle del Ticino), Guido Viale, Associazione Laudato sì, Dario Furlanetto (ex direttore del Parco del Ticino), Domenico Vito (Osservatore ai negoziati sul clima di Katowice), Grammenes Mastrojeni (negoziatore al COP21), Francesco Gesualdi (Centro Nuovo Modello di Sviluppo), Mario Catizzone e Miranda Baratelli (Salviamo il paesaggio); Marco Caldiroli (Medicina Democratica), Alexander Langer, Marinella Correggia, Adriano Paolella (Università Mediterranea), Francesco Cancellato (direttore di Linkiesta), Sergio Venezia (ex Presidente di CO-energia).

Al centro del quaderno la mostra sui cambiamenti climatici del Centro Nuovo Modello di Sviluppo. Il quaderno è scaricabile qui:

https://www.medicinademocratica.org/wp/?attachment_id=8741

Sono disponibili delle copie cartacee, possono essere richieste alla nostra mail.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

IL NUMERO 7 OTTOBRE 2019 DELLA RIVISTA WEB DI MEDICINA DEMOCRATICA

17 ottobre 2019

In questo numero:

Per bere lʼacqua dal rubinetto e non usare la plastica: prevenzione, precauzione, analisi del rischio e attuazione al meglio delle norme di tutela esistenti di Roberto Monfredini.

La salute che affonda di Renato Turturro.

Quale lavoro nellʼepoca dellʼindustriale 4.0 di Renato Turturro.

La meditazione diffusa, un libro di Gian Luca Garetti con illustrazioni di Maria Maselli

E in Italia? Dieci domande al Ministro della Salute sulle Vittime del sangue infetto e del Talidomide di Marco Calandrino

Buona lettura

La Redazione

Leggi tutto all’indirizzo:

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Sabato 09 Novembre presso il Circolo Arci de La Vettola (PI) cena sociale ed incontro alle ore 21:30 con Rodrigo Rivas sulle attuali problematiche dell’America Latina (Cile, Ecuador, Bolivia)

Commenti recenti

    Tag Cloud