Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Newsletter Medicina Democratica

Postato il 20 Maggio 2019 | in Sicurezza sul lavoro | da

Da Medicina Democratica segreteria@medicinademocratica.org

***************

MEDICINA DEMOCRATICA ONLUS METTE A DISPOSIZIONE I NUMERI 235-236 DELLA RIVISTA.

7 aprile 2019

Ricordiamo che la nostra associazione, per le diverse azioni e iniziative che realizza, si basa sul solo lavoro totalmente gratuito reso dai propri volontari e simpatizzanti.

La copertura dei costi vivi delle iniziative (fra cui la produzione della rivista) sono possibili solo attraverso le quote di iscrizione (adesione) alla associazione Medicina Democratica ONLUS, a contributi volontari e alla quota del 5 per mille.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

TARANTO 13/04/19 – VIDEO E SLIDE DEGLI INTERVENTI DEL CONVEGNO

14 aprile 2019

Mettiamo a disposizione i video, le slide di alcuni degli interventi al Convegno nazionale “Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita” tenutosi a Taranto il 13/04/19 e il comunicato stampa conclusivo.

COMUNICATO STAMPA

La provincia di Taranto è al primo posto fra tutte le 107 provincie italiane per decessi causati da malattie professionali: 548, per l’esattezza fra il 2013 e il 2017, un triste primato che la pone prima di Torino, Napoli, Genova e Milano, mentre Bari, ad esempio è al 41° e Lecce al 64°, per fortuna.

E’ questo uno dei dati eclatanti rimbalzati oggi a Taranto al convegno nazionale “Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita”, presso il Centro Polivalente “Giovanni Paolo II”, nel quartiere Tamburri.

Dati elaborati da Stefano Cervellera, cultore di demografia presso il Dipartimento Ionico dell’Università di Bari, che ha elaborato i dati INAIL Open Data, a disposizione di tutti. Un dato nuovo, che si aggiunge ai tanti, che la cronaca quotidiana ci sciorina sotto gli occhi, ogni giorno, e che fa di Taranto un caso emblematico, un luogo simbolo e per ciò scelto per una iniziativa di tale rilevanza.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

LETTERA APERTA DA UNO SCIENZIATO (ANTICONFORMISTA, NON NEGAZIONISTA) AI GIOVANI DEI FRIDAYS FOR FUTURE

23 aprile 2019

Riceviamo dal nostro associato Angelo Baracca e rilanciamo.

Cari giovani e studenti,

per chi non mi conosce sono un professore di fisica (in pensione) dell’Università di Firenze, l’insegnamento è stato la passione della mia vita e chi è stato mio allievo credo possa testimoniare che in 47 anni (complessivi) di insegnamento ho sempre espresso senza reticenze le mie opinioni, con lo scopo che ogni studente si formasse liberamente la sua, anche se fosse opposta alla mia.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

CONCORSO NAZIONALE “TUTTIUNITICONTROLAMIANTO”, I VINCITORI, I TESTI, L’AUDIO E IL VIDEO

26 aprile 2019

COMUNICATO STAMPA

“Fiocco di Lana”, con questo brano in musica rap i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Gricignano di Aversa (Caserta) hanno vinto il concorso nazionale #TUTTIUNITICONTROLAMIANTO: in Premio l’incisione del brano con Luca Mascini, il cantante dello storico gruppo rap romano “Assalti Frontali”.

Attribuiti inoltre anche 4 menzioni speciali per l’altissima qualità dei testi arrivati da 64 scuole da tutta Italia

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

OBIETTIVO: BANDIRE L’AMIANTO SULL’INTERO PIANETA (ANCHE ATTRAVERSO LA CONVENZIONE DI ROTTERDAM)

26 aprile 2019

Medicina Democratica ha aderito alla lettera sottostante in cui si richiede di inserire l’amianto crisotilo (“amianto bianco”: serpentino) tra le sostanze soggette a restrizione e/o divieto di esportazione dalla Convenzione di Rotterdam del 11/09/98).

Questa Convenzione detta anche PIC (recepita dalla Unione Europea nel 2002 ed entrata in vigore il 24/02/04) include tra le sostanze “al bando” diversi pesticidi (come la “sporca dozzina” che include DDT, l’Aldrin, il Lindano, l’esaclorobenzene, il Dinoseb, Pentaclorofenolo, i PFAS, ecc.).

Nell’elenco delle sostanze soggette alla Convenzione vi è, dall’inizio, anche l’amianto crocidolite (“amianto blu”) e successivamente gli altri amianti del gruppo degli anfiboli: actinolite, grunerite, antofillite, tremolite.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

L’INQUINAMENTO INDUSTRIALE UCCIDE SIA IN FABBRICA CHE NEL TERRITORIO. IL CASO DI TARANTO

29 aprile 2019

Vi sono due aspetti trattati nel Convegno organizzato a Taranto da Medicina Democratica e da altre 15 associazioni locali che hanno interessato i media e non solo.

Quello del numero dei decessi per malattie professionali nella provincia di Taranto (studio del dottor Cervellera) e la presenza di amianto sugli impianti ex ILVA.

Diamo qualche informazione aggiuntiva sul primo tema.

Lo studio del dottor Cervellera ha elaborato i dati statistici disponibili dell’INAIL per gli anni 2013-2017.

Il link per visionare i dati elaborati è questo:

https://public.tableau.com/profile/stefano.cervellera#!/vizhome/PresentazioneTarantoMD/Story1

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

IN ARRIVO IL NUMERO DI MEDICINA DEMOCRATICA 237-239

3 maggio 2019

E’ in stampa il numero 237-239 di Medicina Democratica dedicato agli interventi del Convegno svoltosi a Milano il 20/10/18 presso l’Università’ degli studi di Milano “Luigi Mara e Medicina Democratica: la stagione del modello operaio di lotta alle nocività”.

Il modo migliore per ricordarlo a tre anni dalla scomparsa.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

WWF E MEDICINA DEMOCRATICA CHIEDONO LA VIA PER IL PROGETTO ECOCEM DI CAIRO MONTENOTTE

5 maggio 2019

Il WWF Savona e Medicina Democratica, dopo aver esaminato la documentazione presentata dalla società Ecocem di Cairo Montenotte per la verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale, in relazione al progetto per la produzione di pozzolana artificiale, leganti idraulici e cementi nello stabilimento in frazione Bragno, Comune di Cairo Montenotte; hanno presentato motivazioni che inducono a ritenere necessario di sottoporre il progetto a VIA.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

MEDICINA DEMOCRATICA CHIEDE LA VIA PER IL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELLA ICOSE A ZUCCARELLO (SV)

maggio 5, 2019 – Nocività – Tagged: Inquinamento, Rifiuti      

Ascolta con webReader

La società Icose (a Zuccarello, Savona) ha richiesto il raddoppio della capacità produttiva (da 120 a 240 t/a) di conglomerati bituminosi intervenendo sull’impianto esistente.

L’impianto è stato oggetto di proteste negli ultimi anni, da parte dei residenti, per emissioni odorigene (di tipo idrocarburico e per composti solforati) principalmente connesse con le operazioni di movimentazione del bitume caldo e del prodotto finale caldo.

Leggi tutto all’indirizzo:

***************

Forum di discussione per contattarci discutere e proporre argomenti:

http://www.medicinademocratica.org/phpBB3

Aiuta Medicina Democratica Onlus devolvendo il tuo 5 per mille firmando nella tua dichiarazione dei redditi nel settore volontariato e indicando il codice fiscale 97349700159

Sito web:

www.medicinademocratica.org

Facebook:

www.facebook.com/MedicinaDemocratica

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Rosa Maria deve tornare immediatamente a scuola

Presidio di solidarietà giovedì  23 Maggio a partire dalle  ore 16:30 USP Pisa Via Pascoli, 8

Per info e adesioni: tel 050563083

cobas.scuola.pisa@gmail.com

Commenti recenti

    Tag Cloud