Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Newsletter Clash City Workers

Postato il 5 Giugno 2014 | in Italia, Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

Commenti e articoli

Vogliono tutto! Un appunto su Confindustria, Bankitalia, Renzi e la fase post-elettorale

Queste giornate post-elettorali ci consegnano uno scenario politico quanto mai in fermento. E non ci riferiamo tanto al dibattito interno ai partiti, costretti a riconfigurare il loro intervento alla luce dei risultati delle Europee – pensiamo alle polemiche che stanno attraversando il Movimento 5 Stelle, alle spinte “centriste” di SEL che vuole entrare nel PD, allo spostamento di Forza Italia verso la Lega etc…

Il futuro dell’economia? La manifattura. Lo ribadisce Intesa San Paolo…

“Sorpresa, l’economia riparte dalla fabbrica”, così qualche giorno fa esordiva un articolo sul Corriere della sera on-line a commento della presentazione del Rapporto Analisi dei Settori Industriali – Maggio 2014 di Intesa-San Paolo.

[Pomigliano] Per ricordare Maria, continuare la lotta!

Non ce la facciamo più. Dopo Giuseppe De Crescenzo, operaio di Pomigliano che si tolse la vita il 5 febbraio di quest’anno, arriva un’altra brutta notizia: si è suicidata Maria Baratto, operaia del reparto logistico Fiat a Nola.

Cosa si muove

Lo sciopero nazionale dei trasporti colpisce anche Roma

Uno sciopero molto riuscito quello del 30 Maggio nel settore dei trasporti, a detta del sindacato USB che lo ha organizzato. Nel settore del trasporto pubblico in particolare, si registrano adesioni che vanno dal 40% al 90% da Napoli a Milano, da Torino a Venezia.

[Bergamo] I facchini della Co.Ma.Ri irrompono nell’assemblea dei soci

Domenica 25 maggio diverse decine di facchini della Co.Ma.Ri. si sono presentati all’assemblea dei soci per chiedere spiegazioni sulla situazione della Cooperativa. I facchini si sono presentati determinati a voler capire di cosa si stava parlando e fermamente decisi ad aprire l’assemblea agli attivisti del sindacato di base Flaica-CUB con il quale si sono organizzati.

Iniziano gli scioperi contro il Jobs Act

Treviglio – I rappresentanti dei lavoratori della Same Deutz-Fahr invitano a mobilitarsi contro il Job Act del governo Renzi e lanciano un appello a tutti i lavoratori: iniziare a usare l’arma dello sciopero. Il timore delle RSU della Same è che si ripeta l’immobilismo confederale a cui si è assistito in occasione della cancellazione dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori con la riforma Fornero.

[Santa Palomba – Pomezia] SMA: autisti e facchini uniti in blocco strappano un accordo

Dopo 10 anni di super-sfruttamento 45 autisti dipendenti della cooperativa Le Crociate, azienda a cui SMA S.p.a. ha appaltato il trasporto logistico per tutti i propri punti vendita del Lazio, si sono ribellati e, con il supporto di attivisti USB e dei movimenti sociali, hanno bloccato ad oltranza il magazzino nei pressi di Roma.

[Pomezia] Occupato nella notte il centro di distribuzione della Sma

Questa notte, intorno alle due, gli autisti, i facchini e gli attivisti sindacali della Usb hanno occupato e bloccato il centro di smistamento della Sma a Pomezia, nei pressi di Roma. L’adesione allo sciopero è stata totale.

Rassegna stampa

[Torino] Continua la lotta al CAAT

Grazie alla determinazione dei facchini, sono rientrate le sospensioni dei 5 lavoratori e sono stati saldati i salari arretrati. A dimostrazione ancora una volta che solo la lotta paga! Restano però aperti molti punti per cui i facchini si sono mobilitati.

Solidarietà con i lavoratori del CAAT dalle reti di sostegno alle lotte dei braccianti

La dura e violenta repressione esercitata dalla polizia per cercare di annientare le proteste ed i blocchi dei facchini del CAAT (Mercati Generali di Torino), lo scorso venerdì 23 Maggio, non ha impedito ai lavoratori ed al sindacato SI Cobas che li rappresenta di continuare nella lotta.

Denunciati tremila falsi braccianti: benefici contributivi sulla pelle dei braccianti migranti

Nuova mega truffa all’Inps di 13 milioni di euro: ad essere denunciati sono 3.000 falsi braccianti a cui alcune aziende agricole della Sibaritide (CS), attraverso falsi documenti, attribuivano attività lavorative inesistenti per far ottenere loro le indennità di disoccupazione, di malattia e di maternità.

[Flumeri – AV] Irisbus: dal MISE inneggiano al successo, ma i dubbi restano tanti

Il 28 maggio, il Ministro dello sviluppo economico Guidi ha annunciato la fumata bianca per il rilancio della produzione di autobus in Italia.
La cinese King Long diventerà azionista di maggioranza della newco Industria italiana Autobus, che vedrà la fusione della Irisbus di Flumeri e della Bredamenarinibus di Bologna (controllata di Finmeccanica) e la partecipazione azionaria di Finsita Holding Group.

Clash City Workers
web: clashcityworkers.org
   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud