Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Migranti, record assoluto dalla fine della Seconda guerra mondiale: sessantatre milioni in marcia! Paesi poveri leader nell’accoglienza

Postato il 21 Giugno 2016 | in Italia, Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

MigrantiIn occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), ha diffuso dati da vera e propria ecatombe. Secondo lo studio, oggi il numero di profughi, sfollati interni o richiedenti asilo costretti a lasciare le proprie case in conseguenza di conflitti ha superato i 63 milioni e mezzo, un record assoluto dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Secondo le stime, quasi la meta’ dei profughi e’ originaria di Siria, Afghanistan e Somalia. Nonostante la centralita’ del tema
migranti in Europa, con l’emergere di partiti populisti e di estrema destra, nell’86% dei casi i profughi sono accolti da Paesi poveri o in via di sviluppo. La classifica degli Stati che ospitano chi fugge dalla guerra e’ guidata da Turchia (due milioni e mezzo), Pakistan e Libano.

la Campagna LasciateCIEntrare, oggi in visita in piu’ di 60 strutture, rilancia la sua accusa “contro la costruzione dei muri”. Tra le varie associazioni della società civile, comunque, è un coro di critiche. Da Amnesty international, che oggi pomeriggio ha organizzato un sit in nei pressi del Pantheon, a Medicins sans frontieres, che in segno di protesta ha addirittura rispedito a Bruxelles i finanziamenti avuti in questi anni, è un coro di critiche alle politiche dell’Ue su migranti e rifugiati.

Leggi tutto l’articolo di Fabio Sebastiani al seguente indirizzo:

http://www.controlacrisi.org/notizia/Solidarieta27/2016/6/20/47519-migranti-record-assoluto-dalla-fine-della-seconda-guerra/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud