Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

L’ombra di Renzi sui tagli al Sociale

Postato il 29 Aprile 2016 | in Italia, Scenari Politico-Sociali, Territori | da

RenzieAumento dell’IVA dell’ 1% e Jobs Act sono scelte di questo esecutivo che hanno incidenza immediata sul mercato del lavoro. Specialmente in un settore perennemente sotto attacco come quello del Sociale.

Il risultato non può essere che quello di impoverire i servizi sia qualitativamente, che quantitativamente:

qualitativamente perché l’offerta delle prestazioni andrà a ribasso sotto il profilo della professionalità;

quantitativamente perché, assottigliandosi i portafogli delle cooperative e delle associazioni, a farne le spese saranno i lavoratori e riducendosi il numero dei lavoratori si dovranno necessariamente ridurre i servizi.

La lotta delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Terzo Settore dell’area Pisana, ma anche quella di tutti i cittadini e cittadine che in questi mesi ci hanno mostrato la loro vicinanza e solidarietà, assume in questo senso un carattere di respiro più ampio.

Evidentemente la linea politica decisa dal PD a livello nazionale, partito che governa anche i nostri territori e di fatto (non siamo ingenui) anche la Società della Salute, è quella di sacrificare i servizi alla comunità in favore della quadratura del bilancio.

Dal 1 Maggio (che ironia!) diverse operatrici ed operatori non vedranno rinnovati i loro contratti e chi resterà a lavoro lo farà a prezzo di una forte riduzione dell’orario e del reddito, costringendo le Cooperative ad inventarsi forme di solidarietà anche in deroga al Contratto Nazionale per poter garantire la maggior parte degli stipendi.

Dopo questa giornata, in cui lo sguardo potrà spaziare sui disastri che questo esecutivo sta approntando (rileggeremo le statistiche ISTAT, tanto amate dal Presidente Renzi, quando il Jobs Act mostrerà il suo vero volto nei prossimi mesi) continueremo ad opporci alle scelte delle Giunte e della Società della Salute sui nostri territori, con forme di lotta anche determinate.

Le Operatrici e gli Operatori Sociali della zona Pisana hanno deciso di scendere in Piazza

per dimostrare la propria vicinanza a tutte le componenti sociali danneggiate dal Governo;

per opporsi agli attacchi al Terzo Settore;

per dire NO ai tagli al sociale;

per dire BASTA agli sprechi che determinano i buchi nei bilanci S.d.S.

Operatrici Sociali Pisane

Operatori Sociali Pisani

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Archivi

Tag Cloud