Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Link a Newsletters tecniche su Salute e Sicurezza

Postato il 8 Gennaio 2020 | in Sicurezza sul lavoro | da

INDICE:

  • imparare dagli errori: i rischi dell’utilizzo di scale sui trabattelli
  • cosa si sta facendo per diminuire gli infortuni con le macchine agricole?
  • imparare dagli errori: l’importanza dell’illuminazione nei luoghi di lavoro
  • infortuni sul lavoro: responsabile solo il datore nonostante l’imprudenza del lavoratore

***************

IMPARARE DAGLI ERRORI: I RISCHI DELL’UTILIZZO DI SCALE SUI TRABATTELLI

Da Punto Sicuro

05/12/19

Di Tiziano Menduto

Esempi di infortuni dei lavoratori che avvengono nell’utilizzo dei ponti su ruote. Incidenti durante la manutenzione degli infissi e l’installazione di impianti di condizionamento. La dinamica degli infortuni e la risposta ad alcune domande.

Ormai da qualche settimana con la rubrica “Imparare dagli errori”, dedicata al racconto degli infortuni professionali, abbiamo iniziato un lungo viaggio attraverso i tanti incidenti che avvengono in relazione all’utilizzo dei trabattelli (ponti su ruote).

Dopo aver parlato, nelle scorse puntate, della eventuale inidoneità o mancanza dei ponti su ruote, della carenza di adeguati parapetti o del rischio di contatto con le linee elettriche, ci soffermiamo oggi su alcuni possibili incidenti che avvengono quando si utilizzano delle scale sui trabattelli.

Come sempre le dinamiche infortunistiche presentate sono tratte dalle schede dell’archivio di INFOR.MO., strumento per l’analisi qualitativa dei casi di infortunio collegato al sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi.

Questi i due argomenti affrontati nell’articolo:

gli incidenti nell’utilizzo dei trabattelli;

le risposte alle domande più frequenti sui trabattelli.

Leggi tutto all’indirizzo:

https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/rubriche-C-98/imparare-dagli-errori-C-99/imparare-dagli-errori-i-rischi-dell-utilizzo-di-scale-sui-trabattelli-AR-19632/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=5&utm_campaign=nl20191205%2BPuntoSicuro%3A+sommario+del+5+dicembre+2019&iFromNewsletterID=2841

***************

COSA SI STA FACENDO PER DIMINUIRE GLI INFORTUNI CON LE MACCHINE AGRICOLE?

Da Punto Sicuro

11/12/19

Un intervento si sofferma sulla prevenzione in agricoltura con riferimento alla realizzazione di schede tecniche per la verifica e l’adeguamento ai requisiti di sicurezza delle attrezzature di lavoro utilizzate nel settore agricolo o forestale.

Abbiamo ricordato più volte, anche attraverso la presentazione della scheda della banca dati di Infor.MO dal titolo “Gli infortuni mortali in agricoltura”, quanto siano numerosi gli infortuni gravi e mortali che avvengono nel comparto agricolo in relazione all’utilizzo di macchine e mezzi agricoli.

I rischi in agricoltura sono, infatti, ancora molto elevati nonostante i Piani Nazionali di Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura abbiano cominciato ad incidere sulle realtà operative.

A ricordare quanto i rischi siano ancora elevati è un convegno organizzato dall’Associazione Ambiente e Lavoro, in collaborazione con il Gruppo Agricoltura del Coordinamento Tecnico Interregionale per la Tutela della Salute nei Luoghi di Lavoro e la Regione Emilia Romagna, dal titolo “La prevenzione in agricoltura: verso il nuovo piano nazionale”. Un convegno che si è tenuto il 17 ottobre 2019 durante la manifestazione bolognese “Ambiente Lavoro”.

Ci soffermiamo oggi, in particolare, su un intervento che riporta indicazioni e strumenti utili per la vigilanza e la prevenzione.

L’articolo si sofferma in particolare su:

piani e strumenti operativi per la prevenzione in agricoltura;

schede tecniche per l’adeguamento delle attrezzature di lavoro;

i dispositivi di protezione in caso di capovolgimento.

Leggi tutto all’indirizzo:

https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/settori-C-4/agricoltura-C-9/cosa-si-sta-facendo-per-diminuire-gli-infortuni-con-le-macchine-agricole-AR-19646/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=4&utm_campaign=nl20191211%2BPuntoSicuro%3A+sommario+del+11+dicembre+2019&iFromNewsletterID=2852

***************

IMPARARE DAGLI ERRORI: L’IMPORTANZA DELL’ILLUMINAZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO

Da Punto Sicuro

12/12/19

Di Tiziano Menduto

Esempi di infortuni dei lavoratori che avvengono anche a causa della carenza di illuminazione negli ambienti di lavoro. La dinamica degli infortuni, i suggerimenti per le attività di cantiere e il contenuto dell’Allegato IV del D.Lgs. 81/08.

Come segnalato anche in un recente articolo di Adalberto Biasiotti (“Conviene sempre investire in una buona illuminazione”) un progetto della Commissione Europea ha rilevato, attraverso un’indagine, come una corretta illuminazione del posto di lavoro possa essere molto importante non solo per favorire le prestazioni lavorative, ma anche per aumentare il livello di attenzione, un fattore rilevante per la sicurezza e per l’adozione di comportamenti sicuri.

Per questo motivo, e anche considerando che la maggioranza dei lavoratori europei intervistati non è soddisfatto dell’illuminazione, torniamo a occuparci con la rubrica “Imparare dagli errori” degli incidenti professionali che hanno tra i fattori causali la carenza di illuminazione negli ambienti di lavoro, comprese le zone aziendali esterne dedicate al passaggio di mezzi e/o persone.

Come nella precedente puntata della rubrica dedicata al tema dell’illuminazione, le dinamiche infortunistiche presentate sono tratte dalle schede dell’archivio di INFOR.MO., strumento per l’analisi qualitativa dei casi di infortunio collegato al sistema di sorveglianza degli infortuni mortali e gravi.

I due argomenti affrontati nell’articolo:

gli incidenti che avvengono in carenza di illuminazione;

come migliorare l’illuminazione nei luoghi di lavoro.

Leggi tutto all’indirizzo:

https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/rubriche-C-98/imparare-dagli-errori-C-99/imparare-dagli-errori-l-importanza-dell-illuminazione-nei-luoghi-di-lavoro-AR-19669/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=5&utm_campaign=nl20191212%2BPuntoSicuro%3A+sommario+del+12+dicembre+2019&iFromNewsletterID=2853

***************

INFORTUNI SUL LAVORO: RESPONSABILE SOLO IL DATORE NONOSTANTE L’IMPRUDENZA DEL LAVORATORE

Da Studio Cataldi

13/12/2019 –

Di Fulvio Graziotto

Per la Cassazione, la condotta incauta del lavoratore non comporta concorso idoneo a ridurre il risarcimento da infortunio sul lavoro

La condotta incauta del lavoratore non comporta concorso idoneo a ridurre risarcimento da infortunio sul lavoro. E’ quanto affermato dalla Cassazione con Sentenza n. 30679/2019.

La pronuncia della Suprema Corte ha affermato due principi, il primo dei quali, in estrema sintesi, chiarisce che pur trovando applicazione l’articolo 1227 del Codice Civile, la condotta incauta del lavoratore non comporta concorso idoneo a ridurre la misura del risarcimento se la violazione di un obbligo di prevenzione da parte del datore di lavoro abbia incidenza esclusiva rispetto alla determinazione dell’evento dannoso.

Leggi tutto all’indirizzo:

https://www.studiocataldi.it/articoli/36722-infortuni-sul-lavoro-responsabile-solo-il-datore-nonostante-l-imprudenza-del-lavoratore.asp

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

I COBAS SCUOLA aderiscono alle manifestazioni indette da Priorità alla Scuola

giovedì 25 giugno alle ore 18.00

a PISA in Piazza dei Cavalieri

a PONTEDERA in piazza Garibaldi

Tag Cloud