Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lettera aperta dei lavoratori comunali impegnati nel Giugno Pisano

Postato il 17 Aprile 2013 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Riceviamo e pubblichiamo

Se 10 mesi vi sembran pochi…provate voi a lavorar

Pasqua è passata ma nella busta paga di Aprile non troveremo i soldi del progetto Giugno Pisano. Il collegio dei revisori ha i suoi tempi, poi ci sarà la delibera di Giunta e, ben che vada, solo a Maggio riscuoteremo il progetto realizzato 11 mesi prima.

Noi dipendenti del Comune di Pisa abbiamo partecipato al progetto del Giugno Pisano e siamo certi di avere offerto un contributo determinante per il riconoscimento dell’Unesco e per il successo di pubblico e di critica.

Ma i nostri amministratori quando si tratta di riconoscere al personale fatica e giusti compensi non brillano certo per iniziativa.

Si potrà obiettare con i tempi tecnici necessari alla firma del contratto decentrato ma rimane il fatto che il Progetto è costruito male, i dipendenti sono sottopagati (poco più di 7 € l’ora) e la riscossione avviene ad un anno di distanza.

Chiediamo all’Amministrazione Comunale:

Tempi certi per la riscossione

Che i progetti non siano sottopagati e pagati con un anno di ritardo

Criteri nuovi per definire i progetti

In caso contrario, saremo spiacenti di non potere più garantire il nostro apporto

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud