Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lettera aperta alla cittadinanza dei comunali

Postato il 25 Novembre 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Perchè i comunali  pisani scioperano?

cobasI Contratti Nazionali del pubblico impiego sono bloccati da 5 anni, a migliaia di euro ammonta la perdita di potere di acquisto per ciascun dipendente pubblico…..

  • I lavoratori e le lavoratrici hanno subito attacchi continui da parte dei Governi via via succedutisi, Ministri e giornalisti loro asserviti hanno descritto il personale della Pubblica amministrazione come vagabondo e nullafacente solo per gettare fumo negli occhi dell’opinione pubblica facendo credere che i tagli erano solo riduzione degli sprechi.
  • Ci hanno detto che le Province erano una spesa eccessiva ma poi, dati alla mano, si scopre che raggiunge solo il 2% della spesa per la Pubblica amministrazione, eppure non ci hanno pensato due volte a cancellare le Province
  • Da anni, al Comune di Pisa, i sindacati chiedono servizi migliori e piu’ efficienti, una riorganizzazione degna di questo nome e non funzionale a collocare i singoli dirigenti nei posti graditi agli assessori di riferimento. Il personale comunale vuole servizi efficienti perchè solo in questo modo vedremo valorizzato il nostro lavoro.
  • I cittadini sono penalizzati ogni giorno dal mancato funzionamento di alcuni servizi al pari dei lavoratori comunali che invocano da anni una riorganizzazione seria
  • Da anni denunciamo scelte da parte dell’amm.ne che niente hanno a che fare con il miglioramento della qualità del lavoro e di conseguenza con il miglioramento dei servizi. Prova ne sono il trasferimento degli uffici della Polizia Municipale alla sesta porta, la biblioteca che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello della Giunta e che invece presenta numerosi problemi, non ultimo l’esiguo numero del personale addetto .
  • Da anni sosteniamo che non si debba procedere con le esternalizzazioni perché non è vero che si risparmia…..oggi la prova, nonostante l’esternalizzazione di un nido comunale, (motivata a dire della Giunta non da scelte ideologiche ma da esigenze di bilancio) dove sono i risparmi che avrebbero consentito di finanziare i piani di miglioramento dei servizi??
  • l’Amministrazione decide di togliere soldi al personale comunale perchè non ha attuato piani di miglioramento dei servizi, perchè le direttive della Giunta ai dirigenti sono state spesso fumose. Tutto cio’ accade mentre i lavoratori e le lavoratrici, giorno dopo giorno, hanno adempiuto non solo ai loro doveri eseguendo i compiti loro assegnati, hanno fatto di più e di meglio, aggiornandosi a costo zero al fine di rendere attuative le nuove normative e per rendere piu’ efficienti i servizi. La risposta dell’amministrazione Filippeschi è stata ben altra, servizi in stato di abbandono, tagli agli organici e taglio del salario del personale .
  • Alla cittadinanza chiediamo di solidarizzare con lo sciopero dei comunali, uno sciopero che guarda alla difesa dei servizi pubblici e alla tutela dei lavoratori. Niente di pretestuoso e di inutile allora alla base delle nostre istanze contrariamente a quanto dichiarato dagli amministratori

RSU COMUNE DI PISA

per la Rsu

Federico Giusti e Sandra Ricciarelli

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud