Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Le solite bugie sul campo Rom di Coltano

Postato il 29 Dicembre 2014 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Riceviamo e pubblichiamo

Cari Cobas,

Bliz_campo_nomadi_ColtanoInnanzitutto, è importante tranquillizzare la redazione del Tirreno di Pisa che al campo Rom di Coltano non c’è alcuna cellula clandestina dell’Isis (califfato Islamico), talmente drogata di xenofobia e intolleranti verso i Rom, ormai sanno vedere i Rom di Coltano sempre con lo stesso parametro: brutti, cattivi e possibilmente violentatori..anche quando un tribunale smonta certe accuse, non sono ancora soddisfatti.

Il nuovo caso: “Nuora come schiava..” (cfr. allegato) il giornalista racconta la notizia ambientata al campo di Coltano, ma è del tutto falsa. La ragazza in questione, vittima delle violenze non è mai stata un giorno al campo di Coltano.

Anche la foto con relativa didascalia è falsa! La minorenne in questione mai ha abitato un solo giorno nè al campo, nè nel villaggio. Il suocero si, (non nel villaggio, ma al campo) per diverso tempo, e che ha lasciato un anno fà circa.

La giovane in questione ha abitato invece, in un appartamento a Tirrenia, (i suoi vicini sono Italiani) fin dal suo arrivo a Pisa, appunto con il suocero e il suo giovane marito..

Chissà perchè  questa facile notizia? Non credo per distrazione! > E’ deliberatamente voluto! La cosa mi sembra grave, alla pari delle violenze e maltrattamenti subiti dalla ragazza..che un tribunale dovrà verificare.

seguono firme…

In allegato gli articoi de Il Tirreno in oggetto:

Il Tirreno 23 Dic. 2014

 Il Tirreno 23 Di. 2014 _ Nuora come schiava

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud