Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Le “graduatorie” a tempo determinato

Postato il 26 Febbraio 2015 | in Italia, Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato | da

graduatoriePer l’assunzione di personale a tempo determinato nelle pubbliche amministrazioni, l’utilizzo delle graduatorie vigenti riferite a bandi per assunzioni a tempo indeterminato costituisce un obbligo e non una mera facoltà.

Il comma 2, dell’art. 36, del d.lgs. 165/2001 prevede, infatti, che “le amministrazioni pubbliche, nel rispetto delle disposizioni del presente articolo, sottoscrivono contratti a tempo determinato con i vincitori e gli idonei delle proprie graduatorie vigenti per concorsi pubblici a tempo indeterminato”.

La circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 5/2013 del 21 novembre 2013[1] stabilisce che “pur mancando una disposizione di natura transitoria nel decreto-legge, per ovvie ragioni di tutela delle posizioni dei vincitori di concorso a tempo determinato, le relative graduatorie vigenti possono essere utilizzate solo a favore di tali vincitori, rimanendo precluso lo scorrimento per gli idonei”. Tale impostazione è confermata anche da un parere del Ministero dell’Interno in data 28 marzo 2014.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://www.gianlucabertagna.it/2015/02/22/le-graduatorie-a-tempo-determinato/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud