Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lavoro, oggi si fermano a Carrara tutti gli addetti contro le stragi nelle cave

Postato il 16 Aprile 2016 | in Lavoro Privato, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

CarraraSi è continuato ancora a scavare, questa mattina, nella cava del bacino di Colonnata di Carrara, dove ieri sono rimasti schiacciati sotto le rocce due cavatori, mentre un terzo è stato salvato dai soccorsi. Ritrovato alle prime luci del mattino solo uno dei corpi dei cavatori morti. Oggi si fermeranno tutti i cavatori della zona in segno di cordoglio e protesta. I lavoratori che rischiano la vita ogni giorno per estrarre il marmo che l’Italia vende in tutto il mondo chiedono il ritiro delle concessioni per tutte quelle aziende che non rispettano le norme della sicurezza e non mettono a disposizione i sistemi di protezione obbligatori. “Un’altra inaccettabile giornata”. Questo il primo commento del segretario generale della Cgil di Massa Carrara, Paolo Gozzani, dopo aver appreso la notizia del grave incidente. “Gli incidenti sul lavoro non si fermano – ha detto Gozzani – c’è sempre più paura e preoccupazione tra i lavoratori, tutti dobbiamo domandarci come fare di più per combattere questa piaga. Esprimiamo cordoglio e vicinanza ai familiari dei lavoratori coinvolti”.

Per la segretaria generale della Cgil Toscana, Dalida Angelini, “i numeri degli incidenti sul lavoro sembrano ormai quasi quelli di un bollettino di guerra. Ogni giorno a Carrara i lavoratori escono la mattina per fare il loro mestiere nelle cave e si chiedono se torneranno a casa. Andare a lavoro non deve mettere a rischio la vita. Avevamo chiesto un tavolo permanente per trovare strumenti di controllo e prevenzione sul tema dei rischi alla sicurezza sul lavoro, oggi siamo a riproporlo alle istituzioni locali e regionali”. Per la Fillea, il sindacato della Cgil che rappresenta oltre agli edili anche i cavatori, l’incidente di Carrara “non è un caso, ma un altro inaccettabile episodio di una mattanza che in questi ultimi mesi è ripresa nelle cave italiane. In un settore che è fra i pochi a segnare indici di crescita, la sicurezza dei lavoratori non può essere una variabile fuori controllo, come dimostra il dato degli infortuni mortali dei primi mesi di quest’anno”.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://www.controlacrisi.org/notizia/Lavoro/2016/4/15/47078-lavoro-oggi-si-fermano-a-carrara-tutti-gli-addetti-contro/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud