Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lavoro, cosa c’è da festeggiare? Storie di ordinaria follia e di sfruttamento selvaggio per l’ennesimo orrendo Primo Maggio

Postato il 2 Maggio 2016 | in Italia, Lavoro Privato, Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato | da

1 MaggioAlmeno il Primo Maggio bisognerebbe mettere la sordina ai luoghi comuni, ed uscire dall’ipocrisia di un Paese che continua a dirsi “tra i più industrializzati” mentre sta diventando un ponte verso la disperazione più nera. L’Italia dei voucher, del jobs act e delle fughe all’estero (i dati ufficiali, c’è da scommettere, non dicono il vero), l’Italia dei morti sul lavoro che aumentano nonostante la crisi. E infine l’Italia degli esodati e di generazioni future che dovranno lavorare fin quasi ad ottanta anni. Che cosa festeggiamo? Abbiamo riportato qui, grazie alla collaborazione dei Cobas di Pisa, alcune storie emblematiche. Auguri a tutti.

Leggi tutto l’articolo di Fabio Sebastiani al seguente indirizzo:

http://www.controlacrisi.org/notizia/Lavoro/2016/4/30/47179-lavoro-cosa-ce-da-festeggiare-storie-di-ordinaria-follia-e/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud