Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La Provincia risponde ai Cobas sul collocamento mirato

Postato il 20 Febbraio 2014 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

L’ufficio del Collocamento mirato della Provincia di Pisa, attraverso le verifiche dei P.I.A. (Prospetti Informativi Aziendali) che inviano le ditte soggette all’obbligo di assunzione di soggetti disabili una volta all’anno, attribuisce definisce le scoperture, in base alla legge e alle carenze già coperte, per l’avviamento dei disabili e delle categorie protette (vedove e orfani lavoro, guerra e servizio e profughi) nelle Aziende Private e negli Enti pubblici.

Una volta rilevata la scopertura in un’ azienda che non presenti criticità in corso, l’Ufficio si attiva presso l’azienda stessa sollecitando il ricorso alla preselezione, invia poi a tali ditte l’elenco delle persone che hanno aderito; le ditte poi provvedono a scegliere nominativamente dopo una selezione effettuata tramite appositi colloqui.

Leggi tutta la risposta in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/02/Relazione-bozza-CBx-risposta-Cobas.pdf

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud