Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La proposta dei Cobas sul premio aziendale Ersu

Postato il 27 Febbraio 2015 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

ErsuIn vista dell’incontro con l’azienda del 27 Febbraio e dell’assemblea del 28, torniamo sulla nostra proposta di premio con quale riflessione ulteriore:

  • il premio dovrà essere erogato ad aprile dell’anno successivo per consentire un ritorno economico in busta paga in tempi ragionevoli. Tre mesi sono sufficienti per il calcolo del premio…
  • l’azienda  entro febbraio stabilisce l’ammontare del premio relativo all’anno precedente, una volta chiuso il bilancio non sarà difficile fare due conti. Ai fini del premio concorreranno anche i risparmi di gestione (per esempio di straordinario, l’aumento dei carichi di lavoro che nei fatti sanciscono una crescita di produttività)
  • il 65% del premio va ripartito in parti uguali tra tutto il personale, sfidiamo chiunque a dimostrare che in questo modo non si garantisce una quota elevata del premio distribuita senza discrezionalità
  • il restante 35% sarà distribuito sulla base di alcuni parametri. il 100% del 35% lo prenderebbero i lavoratori  e le lavoratrici sempre presenti, adibiti a tutte le mansioni e turnazioni
  • una parte minore (che potremmo quantificare attorno all’80% di questo restante 35% viene dato a chi ha meno di un certo numero di presenze

Leggi tutto il comunicato nel documento in allegato:

ancora ersu

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud