Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La “mala scuola” e l’alternanza scuola-caserma: educare alla divisa, preparare alla guerra!

Postato il 29 Maggio 2017 | in Scuola, Sindacato, Territori | da

Abbiamo appreso dal Tirreno che il Liceo Scientifico XXV Aprile di Pontedera avrebbe attivato (o avrebbe intenzione di attivare) una convenzione per far svolgere i percorsi di alternanza scuola-caserma (pardon: scuola-lavoro!) nella caserma della 46^ Aerobrigata stanziata a Pisa.

L’iniziativa ci sembra del tutto inopportuna e decisamente in contrasto con quello che è il ruolo della scuola, che è quello di istruire e far crescere il pensiero critico, di rafforzare la coscienza civile e antimilitarista, di sviluppare percorsi educativi e didattici che evidenzino la necessità di smilitarizzare concretamente i territori e culturalmente la mente delle persone.

Assistiamo invece ad un intensificarsi della propaganda a favore delle attività militari, con iniziative spettacolari in cui le Forze Armate assumono sempre di più un ruolo centrale nella vita istituzionale e quotidiana degli abitanti della provincia di Pisa.

La nostra totale contrarietà ai percorsi di alternanza scuola-lavoro è nota: a questo si aggiunge lo sdegno per una scelta che, oltre a orientare le coscienze degli studenti verso un’ideologia dell’impresa ed un addestramento al lavoro precario e senza tutele, presupporrebbe l’equivalenza tra impieghi e lavori di carattere civile e la scelta della vita militare. Ricordiamo che mentre in tutti i settori dei servizi pubblici le spese sono in verticale diminuzione, le spese militari – che comprendono l’acquisto di strumenti di guerra che non servono solamente alla difesa, ma al dispiegamento offensivo nei teatri di guerra in Medio Oriente o in Africa settentrionale – sono in costante aumento: questo dimostra che i governi italiani stanno incrementando politiche belliciste piuttosto che politiche volte a soddisfare i bisogni sociali. Per questo, la scelta del XXV Aprile rappresenta una scelta ideologica e propagandistica.

Tra Pisa e Livorno il territorio è fortemente militarizzato (la base USA di Camp Darby, l’Hub aeroportuale): non si sente per niente la necessità che anche la scuola diventi la grancassa per la manipolazione delle menti delle giovani generazioni, intrecciando il processo educativo con l’addestramento militare con percorsi di “alternanza scuola-lavoro”.

Sarebbe bene che insegnanti, studenti, genitori, personale ATA del Liceo XXV Aprile di Pontedera si opponessero a questo sciagurato e insensato progetto.

Per i Cobas Scuola di Pisa

Giovanni Bruno

In allegato l’articolo del Tirreno

Articolo_Tirreno

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Rosa Maria deve tornare immediatamente a scuola

Presidio di solidarietà giovedì  23 Maggio a partire dalle  ore 16:30 USP Pisa Via Pascoli, 8

Per info e adesioni: tel 050563083

cobas.scuola.pisa@gmail.com

Commenti recenti

    Tag Cloud