Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La Befana 2015 si chiama Matteo Renzi

Postato il 7 Gennaio 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

Riceviamo e pubblichiamo

LA BEFANA 2015 SI CHIAMA MATTEO RENZI!!!

Befana_RenziE ci risiamo! Su giornali e tv riparte lo “specchietto per le allodole”, la manovra di distrazione di massa che deve distogliere le persone dai veri problemi, dai fatti, dalle cose…

E così il decreto fiscale del governo Renzi non si legge per quello che è, e cioè un grande regalo befanesco ai ricchi e potenti, ma lo si discute solo per capire se è pro o contro l’ex Cavalier Berlusconi, e quale sia stata la manina che ci ha messo l’ormai famigerato articolo 19 bis…

E allora aridajje con i berlusconiani indignati e gli antiberlusconiani imbelviti: tutto a discapito vero per una discussione che vada a fondo sui problemi…

L’ennesimo decretone renziano contiene in verità alcuni capolavori da calzettoni per l’Epifania:

non è più punibile l’elusione fiscale;
non è più punibile un’evasione fiscale che sia inferiore al 3% del reddito imponibile…
Ma tutti dovrebbero sapere che l’elusione è la forma di evasione più usata dalle grandi aziende, multinazionali e non: dopo aver avuto il “giusto profitto” (smantellando, delocalizzando, precarizzando…), si usano i codicilli e i cavilli per fregare legalmente il fisco, e cioé per non pagare quanto dovuto allo Stato che offre servizi di utilità sociale (quando li offre, ovviamente…); e tutti dovrebbero sapere che chi ha redditi milionari non piangerà certo miseria se potrà evadere impunemente fino al 3% del suo reddito, e cioé evidentemente un sacco di euro…

Nessuno ne parla, e invece tutti a intervistare e sentire i soliti noti, rinfocolati da un furbetto che, per attizzare ancor più la distrazione di massa, ritira l’articolo 19 bis, quello che riguarderebbe ANCHE Berlusconi e i suoi processi, e intanto il decretone (o decretino, forse…) va avanti, soddisfacendo i reali e concreti “bisogni” di ricchi, potenti, corruttori, corrotti, alla ricerca di come mettere da parte e tener pronti fondi neri per i loro affari…

E tra un po’ vedremo in TV e sulla carta stampata l’ennesima faccia del povero Cristo (manovale, elettricista, idraulico, salumiere…), messo alla berlina perché non ha dichiarato quanti mattoni, lampadine, tubi, salsicce, abbia lavorato l’anno scorso, per salvare dal crac la sua arrancante ditta di lavoro, a maggior gloria della vittoriosa “lotta all’evasione”!!!…

Paolo Arduini

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud