Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Il Cobas Comune di Pisa scrive all’Amministrazione: fuori i piani prima del 31 marzo

Postato il 17 Marzo 2015 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Alla segretaria generale

Al dirigente Personale

All’assessore Personale

Oggetto richiesta urgente Cobas Comune di Pisa sul fondo 2015

cobasPresa visione degli atti di riorganizzazione all’interno dell’Ente, incluso quello relativo alla digitalizzazione, il Cobas chiede quali siano le ricadute positive sul fondo della produttività 2015.

La domanda scaturisce da quanto previsto dal Decreto Legge 16\2014, dalla perdita salariale che i lavoratori hanno subito nell’anno 2014, in conseguenza dell’atto adottato unilateralmente dall’Amministrazione, che ha ridotto il fondo a causa della parziale realizzazione dei piani di miglioramento, nonché dal recupero delle somme Ata.

Chiede inoltre se sono previsti, entro il 31\03\2015, piani di razionalizzazione e di riqualificazione della spesa (come previsto dall’art. 16 comma 4 e 5 del Decreto Legge 98\2011) che possano determinare economie di spesa, utilizzabili anche a beneficio del fondo della produttività.

Rinnova infine la richiesta di tali piani, auspicando che gli stessi determinino la riduzione delle spesa della politica e delle consulenze, senza tradursi negativamente sul personale degli appalti o adottando ulteriori e dispendiose esternalizzazioni dei servizi oggi a gestione diretta

Tali piani non dovranno tradursi negativamente sul personale dei servizi appaltati, né dovranno consistere in ulteriori e dispendiose esternalizzazioni dei servizi oggi a gestione dirette, ma gli stessi dovranno incidere sui costi della politica, delle consulenze…..

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud