Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Il Vangelo secondo Matteo. Un commento al Dl 34/14

Postato il 14 Febbraio 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

renzipostSe ne sentiva parlare da mesi, sicuramente da prima che il nuovo Governo si insediasse. Il gioco iniziale consisteva nel decantare di tutto un po’ in materia di lavoro, proponendolo come la soluzione a tutti i mali – dalla disoccupazione, alla mancata “crescita” dell’Italia, passando per la morte di Lazzaro (Matteo 9:2-8.) – ma parlandone sempre in maniera evanescente. Eppure, infine, Jobs Act fu.

Il programma di Renzi, enunciato come unico Vangelo da seguire parla, ovviamente, anche di lavoro. Fin dall’incipit il Decreto Legge 34/14 (per ora prima e unica parte stilata del Jobs Act) chiarisce le proprie finalità. La più indicativa è la prima: “semplificare alcune tipologie contrattuali di lavoro, al fine di generare nuova occupazione, in particolare giovanile”.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://www.caunapoli.org/index.php?option=com_content&view=article&id=1408%3Ail-vangelo-secondo-matteo-un-commento-al-dl-3414&catid=77%3Acosa-pensiamo&Itemid=169

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud