Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Il Sindaco faccia chiarezza sul Panificio Bolognese

Postato il 31 Marzo 2016 | in Lavoro Privato, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

BologneseSovente vengono approvati ordini del giorno in consiglio comunale che restano lettera morta, è il caso del  sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici del Panificio Bolognese.

Un’ alternativa alla gestione attuale ci sarebbe, quella di rilevare l’attività del panificio bolognese dando vita ad una cooperativa formata da dipendenti ed ex dipendenti  con il sostegno di chi, come Libera e Coop, ogni giorno si fanno promotori di imprenditoria sana nelle terre confiscate dalla Mafia (in Toscana no?)

Leggiamo con preoccupazione una nota di Città in Comune secondo cui gli Uffici Suap del Comune non avrebbero ricevuto dalla proprietà del Panificio la Scia indispensabile perchè sia autorizzata qualsivoglia attività commerciale.

Ci chiediamo allora cosa stia succedendo e perchè in assenza di un documento indispensabile come la Scia il panificio bolognese continui ad operare indisturbato nel centro storico senza essere sanzionato dal Comune. Ricordiamo che il consiglio comunale  ha approvato un ordine del giorno a sostegno dei lavoratori che da tempo denunciano la costante violazione di molte normative da parte della proprietà prima tra tutte la corresponsione degli stipendi e il rispetto dei contratti

Cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud