Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Il dito, la luna, il sindacato e la lotta di classe. Note sullo sciopero “per la sicurezza” proclamato da CGIL, CISL e UIL

Postato il 31 Agosto 2015 | in Lavoro Privato, Lavoro Pubblico, Sicurezza sul lavoro, Sindacato | da

sicurezzaLa storia della luna e del dito è la prima cosa che mi è venuta in mente nel momento in cui decidevo di scrivere questo pezzo. Fonte d’ispirazione è stata la decisione della CGIL, della CISL e della UIL in Toscana che, dopo l’aggressione subita da due ferrovieri delle FS nelle ultime ventiquattro ore, hanno deciso di proclamare per il 29 agosto otto ore di sciopero perché, dichiara Stefano Boni della Fit Cisl, “i ferrovieri hanno paura di andare a lavorare” (vedi “la Repubblica” del 28 agosto 2015, p.21).

Identiche le modalità delle aggressioni a cui si riferisce la decisione di incrociare le braccia. Si parla di calci e pugni sferrati ai controllori da passeggeri senza biglietto. Ed è esattamente a questo proposito che il vecchio adagio della luna e del dito viene in soccorso a chi scrive. Perché è senz’altro un dovere dei sindacati quello di occuparsi delle condizioni materiali di chi lavora e di lottare per il loro miglioramento, ma è davvero aumentando la polizia sui treni e nelle stazioni, come chiedono i sindacati, che si potrà davvero arrivare a parlare di sicurezza?

Il dito direbbe che questo articolo difende i criminali e giustifica atti come quello dell’aggressione a colpi di machete subita a Milano da un capotreno lo scorso 22 giugno o, nel tentativo di osservare il fenomeno dal punto di vista dei passeggeri, lo stupro avvenuto sul regionale Pisa-Livorno lo scorso 11 luglio… tutti discorsi che sarebbe inutile perdere tempo per rigettare alla volgare malafede dei mittenti!

Per fortuna che la luna, almeno in virtù della sua altezza, obbliga ad allargare il campo di osservazione e, senza mistificazioni di sorta, pone in modo preciso una sola domanda: a cosa è dovuto il dilagare degli episodi di violenza degli utenti di autobus e treni ai danni dei dipendenti delle varie aziende del trasporto pubblico?

Credere che questi episodi siano legati agli scarsi controlli di polizia è ridicolo. Al contrario, quello che sta succedendo è che con il dilagare della crisi le scelte diventano sempre più radicali, fino a imporre a una massa crescente di persone il dilemma: mangiare o pagare il biglietto?

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://www.inventati.org/cortocircuito/2015/08/29/il-dito-la-luna-il-sindacato-e-la-lotta-di-classe-note-sullo-sciopero-per-la-sicurezza-proclamato-da-cgil-cisl-e-uil/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

I COBAS della Scuola aderiscono
allo sciopero di
venerdì 14 Febbraio

Commenti recenti

    Tag Cloud