Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Usa – Il 15 aprile si sciopera per l’aumento del salario e la libertà di organizzazione

Postato il 16 Aprile 2015 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

15_aprileDa qualche settimana è iniziato il tam tam per l’organizzazione di un “Global Day of Action”, il prossimo 15 aprile, di #FightFor15. La chiamata allo sciopero è diretta principalmente a cassieri e cuochi della ristorazione veloce, addetti alla vendita al dettaglio, fornitori di assistenza domiciliare, operatori aeroportuali; e a tutti quei lavoratori che lottano per 15 dollari l’ora e la libertà di formare un sindacato senza ritorsioni da parte dei datori di lavoro.

#FightFor15 è nato nel novembre del 2012 organizzando circa 200 dipendenti dei fast food di New York City. Nel 2013 si è allargato, coinvolgendo migliaia di lavoratori in tutti gli Stati Uniti e dando vita ad uno sciopero nei ristoranti di oltre 150 città. Nel 2014 il movimento è diventato globale e ha lanciato il #FastFoodGlobal con scioperi e azioni di solidarietà in 33 paesi e 6 continenti.

I “working poor” americani lavorano per società che generano enormi profitti (McDonald’s, Burger King, Taco Bell, Wendy’s, ecc.) ma pagano i dipendenti una miseria. I salari corrisposti non sono sufficienti a coprire le spese per le necessità di base, come l’approviggionamento del cibo, l’assistenza sanitaria, l’affitto e i trasporti. Molti lavoratori hanno una famiglia da mantenere e sono costretti a ricorrere ad aiuti pubblici per tirare avanti.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://www.inventati.org/cortocircuito/2015/03/31/usa-il-15-aprile-si-sciopera-per-laumento-del-salario-e-la-liberta-di-organizzazione/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud