Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Gli operai del Comune scrivono agli Amministratori e alla cittadinanza

Postato il 10 Aprile 2013 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Cari cittadini e amministratori, ridotti all’impotenza non ci resta che scrivere un accorato appello in difesa dei servizi pubblici e del nostro stesso lavoro.

Progressivamente le nostre funzioni sono state esternalizzate a ditte appaltatrici, negli ultimi 12 anni il Comune non ha bandito concorsi e selezioni per figure esecutive, il concorso per le categorie protette ha di fatto escluso le figure operaie.

Le conseguenze di questa scelta sono solo negative.

Ma cosa dovrebbero e potrebbero fare gli esecutori tecnici in comune?

  • I traslochi degli uffici

  • La rimozione di ingombranti nelle scuole

  • Trasferimento di pratiche e faldoni per gli uffici comunali e del Tribunale (pochi sanno che i Tribunali e la procura si affidano ai comuni per i lavori esecutivi)

  • Piccoli lavori di manutenzione

  • Montaggio palchi per eventi (in costante aumento le richieste), fornitura di sedie e tavoli, addobbi vari

  • Supporto ad eventi, protezione civile

Ci chiediamo come sia possibile svolgere tutte queste funzioni con due operai che per completare i servizi debbono richiedere in prestito colleghi da altri uffici.

Potenziare e riorganizzare una squadra operaia sarebbe utile e necessario perché consentirebbe al Comune di risparmiare soldi, di erogare servizi, di dare risposte immediate e concrete ai fabbisogni di uffici, scuole e cittadini.

Non capiamo allora la logica che porti allo smantellamento e alla paralisi di una squadra operaia, non capiamo cosa stia facendo l’Amministrazione Comunale e quali siano le sue reali intenzioni.

Tutti oggi temono l’intervento della Corte dei Conti, ma smantellare servizi e andare a spendere più soldi con i processi di esternalizzazione non è anch’esso un danno erariale? E attenzione: non parliamo di straordinari ma di lavoro ordinario.

Forse è arrivato il momento di reinternalizzare servizi e lavoratori, cominciamo dai ruoli esecutivi di cui c’è forte bisogno. Attendiamo risposte ormai da anni

Gli esecutori tecnici comunali

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Lunedì 11 ottobre: I COBAS, insieme a tutto il sindacalismo conflittuale, convocano lo sciopero generale.
Manifestazione regionale a Firenze ore 10 Piazza Puccini.  Bus gratuito dei Cobas.
Partenza da Pisa ore 7.30 parcheggio Pubblica Assistenza via Bargagna Cisanello
Partenza da Pontedera ore 8.00 parcheggio Cineplex ex Panorama lato Toscoromagnola
Per prenotazioni e informazioni inviare al più presto comunicazione telefonando allo 3382529966

Tag Cloud