Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Gli inserimenti delle cooperative in Dico

Postato il 18 Settembre 2014 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

Riceviamo e pubblichiamo

Sorprendente Dico, ogni giorno una nuova iniziativa.

A partire da Settembre in alcuni punti vendita pisani e livornesi sono stati inseriti dei nuovi lavoratori, ci aiutano nella parte più faticosa del nostro lavoro, la sistemazione della merce dei generi vari, e la loro migliore esposizione sugli scaffali.

Nuovi compagni di lavoro che tramite una cooperativa di Roma, in maniera propria delle coop di facchinaggio, vengono a lavorare in maniera cottimista a pochi euro l’ ora.

Nuovi compagni di lavoro, indubbiamente bisognosi di lavorare e di conseguenza si adattano alle condizioni prospettategli, che senza volerlo vanno a limitare le prospettive di assunzione di lavoratori a contratto a termine, già presenti sui p. v., e di loro stessi.

Ci chiediamo anche se prima di aver contattato questa cooperativa, l’ “azienda”, abbia contattato i nostri “altri”compagni di lavoro, quelli che ad oggi sono in cassa integrazione, quelli che l’ azienda a giugno 2013 a messo fuori dal ciclo produttivo!

I cosi detti “esuberi” non hanno diritto al loro posto di lavoro?

Se l'”azienda” si e’ finalmente resa conto dell’ esiguità degli organici presenti sui p.v., siamo contenti , e conseguentemente chiediamo assunzioni, partendo dai nostri compagni in cigs, ai contratti a termine, ai lavoratori delle cooperative professionalizzati e inseriti con il ccnl del commercio.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud