Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Dipendenti pubblici destinati alla fedeltà assoluta?

Postato il 16 Aprile 2016 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

CyberthreatsSiamo venuti a conoscenza di una inchiesta, in Gran Bretagna , sui dipendenti pubblici e privati, sul loro apporto alla produzione

Lo studio si chiede se siano preferibili dipendenti non particolarmente ligi al rispetto delle regole a colleghi disattenti, diremmo noi menefreghisti

Un sito dedito alla sicurezza nei luoghi di lavoro declina la questione solo sotto l’aspetto della sicurezza dei dati ma il problema è ben altro

L’indagine invita le aziende, e siamo nel paese che ha dato i natali al capitalismo, a formare e motivare i\le dipendenti, meno controlli interni, un clima di collaborazione e di sensibilizzazione sarebbe preferibile, anche ai fini della stessa produttività , rispetto a un rigido controllo (in Gb è particolarmente in auge il tema della sicurezza informatica) .

Per dirne una, negli enti pubblici, le pause pranzo sono legate a rigidi orari, renderle piu’ libere crediamo sia utile anche per ricaricarsi

Noi siamo giunti agli stessi risultati della inchiesta, ossia che un dipendente pubblico motivato, formato e sensibilizzato sia di gran lunga preferibile ad un dipendente ossequioso verso il potere, rispettoso delle regole formali ma poco disponibile a mettersi in gioco, a mettere a disposizione le proprie conoscenze e capacità.

Ancora una volta sono le motivazioni e il clima aziendale a giocare un ruolo importante, diremmo decisivo.

Vi rinviamo ad un articolo di punto sicuro:

http://www.puntosicuro.it/security-C-124/security-C-125/sono-piu-pericolosi-i-dipendenti-infedeli-o-i-dipendenti-distratti-AR-15838/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud