Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Democrazia diretta e democrazia rappresentativa

Postato il 11 Luglio 2015 | in Italia, Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

democraziaSintesi della relazione introduttiva di Angelo Ruggeri. al Seminario del Comitato scientifico della Rivista “Fenomenologia e società”, diratta da Padre Giuseppe Pirola, Piazza S. Fedele, Milano

Nell’ultima seduta nell’impegno di chiarire le forme del potere è emerso che la democrazia ha acquisito significato reale attraverso il diffondersi del fenomeno organizzativo che si è venuto ad aggiungere al fenomeno preliminare della scelta dei candidati per le Assemblee elettive: nel senso che dalla nascita e dallo sviluppo del capitalismo la regolazione della vita dei cittadini si è sviluppata sempre più attraverso  l’esercizio di competenze attribuite a una serie di apparati dello stato.

Ciò significa che va tenuto conto del rapporto che c’è tra democrazia formale (elezione delle Assemblee elettive) e processo di democratizzazione dello stato e di socializzazione del potere, attraverso la forma di stato di democrazia sociale che comporta sia la socializzazione di ogni ambito di rapporti di potere sia il rovesciamento delle forme di governo di tipo liberal-borghese per introdurre il primato del parlamento contro il predominio dell’esecutivo iscritto in tutte le forme di governo di democrazia formale, storicamente affermatesi prima e dopo il suffragio universale (maschile, e poi anche femminile)

Leggi tutto l’articolo di Angelo Ruggeri nel documento in allegato

Democrazia delegata e diretta 

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud