Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Dalle acque radioattive all’inquinamento: cosa succede ai Navicelli?

Postato il 27 Maggio 2014 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Ci sono foto che documentano la presenza di schiuma nell’incile ma l’Arpat sembra negare l’evitare dei fatti.

Che l’area sia in stato di degrado e di abbandono è cosa risaputa nonostante il notevole flusso di denaro . Che ci sia stata una sospetta moria di pesci è un fatto innegagile come anche la presenza di vari detriti, di plastica che si vanno ad aggiungere a sversamenti di varia natura.

Solo pochi giorni fa la costa pisana è stata insignita della bandiera blu (ci hanno risparmiato quest’anno la farsa della ordinanza che vietava il commercio e la pesca di telline, un divieto che nei due anni precedenti è stato revocato nell’arco di pochi giorni, giusto il tempo per non turbare la cerimonia della bandiera ) ma subito dopo è arrivato il divieto di balneazione nell’area di litorale limitrofa al porto.

Troppe le contraddizioni e le notizie contrastanti che alimentano le preoccupazione sullo stato delle acque salate e dolci (non ultimo l’arno per il quale non esiste alcun piano di risanamento).

E’ giunto il momento di fare luce e di dare ampia visibilità a questo problema

Confederazione Cobas

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud