Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Corretta procedura rilievo temperatura per Covid-19

Postato il 29 Maggio 2020 | in Sicurezza sul lavoro | da

Secondo il DPCM del 26/04/20, la misura della temperatura corporea per l’accesso nelle aziende pubbliche o private è consigliata, ma non obbligatoria.

In alcune regioni (ad esempio la Lombardia) essa è obbligatoria.

E’ fondamentale in ogni caso eseguire tale misurazione secondo legislazione e secondo indicazioni scientifiche.

Prima della misurazione della temperatura corporea per controllo COVID-19 in ingresso delle aziende, i lavoratori, i fornitori e i visitatori devono essere avvisati che essa verrà fatta e che sarà fatta nel rispetto della privacy (Regolamento GDPM).

Per i lavoratori tale informativa dovrà fare parte della formazione specifica prevista dal DPCM del 26/04/20.

Per i fornitori essa dovrà essere comunicata al datore di lavoro della azienda appalta, come integrazione del DUVRI.

Per i visitatori essa dovrà essere indicata con apposita segnaletica, prima del punto di misurazione.

Il controllo deve essere effettuato dall’operatore all’ingresso, adeguatamente formato, munito di mascherina e in postazione a distanza interpersonale obbligatoria di non meno di 1 m dal lavoratore, dotato anch’esso di mascherina.

E’ preferibile che la stazione di controllo temperatura sia dotata di strisce a terra per indicare la distanza da mantenere.

Se a un primo controllo tale temperatura risultasse inferiore o uguale ai 37,5°, il lavoratore potrà accedere in azienda.

Se a un primo controllo tale temperatura risultasse superiore ai 37,5°, potendosi trattare di un falso positivo (uso di casco integrale, permanenza al sole o dentro un’automobile molto calda prima dell’ingresso), il lavoratore deve uscire dall’azienda, collocarsi all’ombra e aspettare 10 minuti. Dopo di che, si deve sottoporre nuovamente al controllo della temperatura.

Se il secondo controllo risultasse negativo, il lavoratore può accedere in azienda.

Se il secondo controllo risultasse positivo, occorre seguire la procedura aziendale di gestione di possibili casi di COVID-19 (isolare il lavoratore, chiamare il medico di medicina generale del lavoratore, chiamare il medico competente dell’azienda e allertare l’autorità sanitaria locale, tramite i numeri verdi regionali, seguendone rigorosamente le istruzioni).

Marco Spezia

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

I COBAS SCUOLA aderiscono alle manifestazioni indette da Priorità alla Scuola

giovedì 25 giugno alle ore 18.00

a PISA in Piazza dei Cavalieri

a PONTEDERA in piazza Garibaldi

Tag Cloud