Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Contro l’ordine di servizio e contro la gara regionale, unità tra i lavoratori e tra lavoratori e utenti

Postato il 7 Agosto 2014 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

Più passano i mesi dall’ordine di servizio con cui la CTT ha perpetrato la rapina sul nostro lavoro e sulla nostra vita, più crescono l’indignazione e la rabbia per la spietatezza che in ogni busta paga si materializza come una provocazione beffarda e vigliacca.

A parte la fine fatta dalla “cassina” e dal “circolino”, la quota a nostro carico per le divise, i sette minuti di straordinario regalati alla dirigenza, eccetera, eccetera (i nostri diritti e il nostro salario sono stati rivoltati come un calzino), dovremmo rinunciare a metterci in malattia, per non far diventare la busta paga un’ingiuria per noi e per le nostre famiglie.

Leggi tutto il comunicato nel documento in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/08/CTT_4agosto.pdf

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud