Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Comunicato Cobas sugli appalti comunali

Postato il 9 Ottobre 2014 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

I fatti danno ragione ai Cobas: il consorzio cooperative aumenta l’orario settimanale delle due lavoratrici ex Elior. Basta con le gare di appalto senza il coinvolgimento sindacale

Le critiche dei cobas erano fondate: aumento delle ore per le due lavoratrici dell’asilo nido san biagio.

Avevamo criticato l’appalto per la gestione dell’asilo nido san biagio a ragione perchè l’assenza di clausole sociali reali aveva consentito al consorzio cooperative di assumere le due lavoratrici con una perdita complessiva di 30 ore a settimana.

Le prossime gare di appalti non potranno prescindere da un confronto con lavoratrici e sindacati, un confronto da avviare in fase di definizione degli appalti e non a cose avvenute. Per questo motivo, nel silenzio generale (dei sindacati, dei consiglieri e degli amministratori) abbiamo ripetutamente sollecitato i dirigenti a un confronto con noi sugli appalti, su come sono costruiti e su quali cluasole sociali prevedono.

A distanza di poche settimane, il consorzio cooperative aumenta di 5 ore l’orario settimanale di ciascuna lavoratrice a conferma che quelle condizioni con le quali si era aggiudicato l’appalto e decisa l’organizzazione del servizio erano sbagliate e al massimo ribasso.

Prendiamo atto della disponibilità della cooperativa ma non possiamo che stigmatizzare l’assenza della politica che scarica sulle lavoratrici tutti i problemi.

Allo stesso tempo stigmatizziamo il comportamento di Elior che ha deciso di “cedere ” due lavoratrici con esperienza di 15 anni nonostante il loro apporto sarebbe stato utile a una migliore organizzazione del servizio evitando di accrescere carichi di lavoro sul restante personale.

Le lavoratrici di Elior non sono semplici addette mensa ma personale qualificato con anni di esperienza, una esperienza che sembra interessare poco a Comune, azienda e agli amministratori.

Una ragione in piu’ per tornare a chiedere una profonda revisione degli appalti a tutela delle lavoratrici e della loro professionalità, non nel solo interesse del profitto di pochi e di appalti al ribasso

Cobas Lavoro Privato

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud