Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Cobas protestano davanti al Serristori. Pomo della discordia ancora l’accordo con la clinica privata

Postato il 18 Agosto 2014 | in Sanità, Sindacato | da

“Giù le mani dal Serristori”, “No alla repressione sindacale”, “Basta tagli dei posti letto, chiusure di interi reparti, a fianco dei lavoratori contro i profitti della sanità privata”. Con questi slogan i Cobas hanno protestato davanti all’ingresso del Serristori. Domenico Mangiola, delegato Rsu Cobas Asl10, e Andrea Calò, dirigente sindacale Cobas provinciale, hanno di nuovo “denunciato il pericoloso business e l’ingresso del privato nel servizio sanitario pubblico”. Al centro della querelle è ancora l’accordo stipulato tra Asl10 e la clinica privata Frate Sole per 45 interventi di ortopedia da realizzare nei prossimi 5 mesi per la cifra di 461.288 euro. Un accordo, però, che palesa anche altre possibili e più concrete collaborazioni future tra le due realtà.

Leggi tutto l’articolo in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/08/Serristori.pdf

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud