Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Arrivano le lettere di licenziamento alla mensa Del Monte di Ospedaletto

Postato il 5 Agosto 2014 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

Comune Ctt bandiscano la gara per la mensa a Ospedaletto

Domani arriveranno 4 lettere di licenziamento alla mensa del monte

Un licenziamento che avrebbe potuto essere scongiurato

In questi mesi anche l’ente pubblico ha commesso alcuni errori che ci auguriamo siano riparati bandendo prima di ferragosto la gara per la nuova mensa con inserimento della clausola sociale a tutela dei posti di lavoro

A fine 2013 dall’amministrazione comunale (segretaria generale e sindaco) era arrivata una indicazione al commissario liquidatore della cpt intimandogli di restituire l’immobile libero da cose e persone.

Il Comune voleva tornare in possesso dell’immobile dove sorge la mensa (e al piano superiorie uffici ora vuoti) magari destinandolo ad altro uso. Ma all’Amministrazione non era balenata l’idea che 4 lavoratrici almeno avrebbero perso il posto? Parrebbe di no.

Quando sono arrivate le lettere che annunciavano il licenziamento a partire dal 4 agosto, le rsu, i cobas e la filcams cgil si sono attivati , i primi due con raccolte di firme (500 in pochi giorni), appelli e petizioni per salvaguardare la mensa e i posti di lavoro garantendo un servizio attivo da un quindicennio

Cgil e cobas hanno partecipato a due incontri in Provincia dove abbiamo riscontrato la assenza di dialogo da parte di Del Monte.

In Consiglio Comunale e nelle commissioni il tanto atteso cambio di rotta con la decisione di non chiedere l’immobile (per farne qualche speculazione….?!) ma salvaguardia della mensa con una gara di appalto.

Ora si tratta di accelerare i tempi per questa gara garantendo la salvaguardia dei posti di lavoro e magari inserendo anche le due lavoratrici dipendenti del bar nel complesso Valdarno, o almeno dare loro una opportunità in caso di nuove assunzioni.

Allo stesso tempo non possiamo che stigmatizzare il comportamento della del monte che ha utilizzato strumentalmente i licenziamenti per risolvere tutti i suoi contenziosi con la cpt relativi a canoni di locazione arretrati. Perfino la offerta di due mesi di affitto gratis per concedere la cassa integrazione alle lavoratrici e far partire la gara è stata respinta dalla del monte senza alcuna giustificazione.

Comune ctt hanno un dovere morale e un impegno da rispettare:bandire la gara con le clausole sociali

Confederazione Cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud