Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Agosto: mese degli sfratti

Postato il 21 Agosto 2014 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

In agosto l’amministrazione comunale ha deciso di adottare provvedimenti interni (mancata assunzione dalle graduatorie concorsuali e stabilizzazione precari\e) e mettere i sigilli al cosottino di Gagno.

Nei quartiere di Gagno per mesi è andata avanti una esperienza di quartiere che ha coinvolto decine di famiglie in molte attività, molte delle quali decisamente critiche verso le politiche della Giunta.

Questa è la ragione dei sigilli, si vuole che a gestire gli spazi siano associazioni allineate con chi governa Palazzo Gambacorti, non importa al sindaco quante persone siano realmente coinvolte, non importa se uno spazio gestito fuori dalle cosiddette regole abbia rappresentato un luogo di aggregazione reale e riconosciuto dagli abitanti di Gagno.

La legalità è solo il paravento dietro a cui si cela una amministrazione disattenta ai quartieri popolari e interessata alle grandi e inutili opere come la sesta porta e il poeple mover.

Solidarietà allora con il Comitato di Gagno

Confederazione Cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud